WALL STREET:DOW CHIUDE IN RALLY SU DECISIONE TASSI

21 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Alla chiusura delle contrattazioni a Wall Street, l’indice Dow Jones ha terminato la sessione di martedi’ con un guadagno del 2,05%.

L’indice delle blue chip ha ricevuto combustibile nella seconda meta’ del pomeriggio dopo che la Federal Reserve ha rialzato i tassi di interesse a breve del 0,25%, in linea con le aspettative.

Il Dow e’ stato trascinato al rialzo anche dai titoli legati all’industria del tabacco che, oggi, e’ stata una delle protagoniste del mercato americano.

La Corte Suprema USA ha, infatti, dichiarato che la Food and Drug Administration, l’ente governativo di controllo del commercio e consumo di cibo e medicinali, non ha il diritto di controllare sul territorio americano la diffusione e produzione del tabacco. I titoli del settore sono, quindi, in grande crescita.

Anche l’indice Standard and Poor’s 500 ha chiuso in territorio positivo, in rialzo del 2,49%, mentre il Nasdaq ha chiuso a +2,12%.

La Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse a breve quest’anno per la seconda volta martedi’ pomeriggio, segnalando al contempo che la serie di strette non e’ ancora finita.

La Fed ha rialzato i tassi di interese interbancario dello 0,25%, in linea con le aspettative. Il tasso dei Fed funds e’ cosi’ salito al 6%, il livello piu’ alto degli ultimi 5 anni.

I mercati hanno reagito con un rialzo in attesa di digerire la dichiarazione di accompagnamento della decisione della Fed, consderata da mercati cme un documento guida sulla futura politica monetaria.

In mattinata, il Dow aveva aperto in lieve ribasso a causa dell’incertezza legata alla decisione della Fed. Il Nasdaq ha addirittura superato il -3% di ribasso in rma mattinata prima di riprendersi.

Dallo scorso giugno la Fed ha praticamente rialzato i tassi di interesse ogni due mesi per evitare un surriscaldamento dell’economia Usa.

I mercati avranno parecchio tempo per digerire la notizia e rivedere le proprie stime su tassi e crescita ecnomica: la prossima riunione della Fed sui tassi e’ infatti il prossimo maggio.

(VEDI CHIUSURA INDICI AZIONARI IN PRIMA PAGINA E QUOTAZIONI INTERATTIVE QUI A FIANCO)

Ecco una lista dei principali titoli in movimento oggi:

A fine giornata, Philip Morris (MO) era in rialzo dell’1,56% a quota 21 dollari anche dopo che piu’ grande produttore di tabacco al mondo e’ stato condannato, insieme a Reynolds Tobacco Holdings Inc. (RJR), al pagamento di 1,72 milioni di dollari per risarcire i danni provocati ad un ex fumatore ed alla sua famiglia. La decisione arriva in un momento in cui il titolo Philip Morris la meta’ del suo valore nel corso del 1999.

American Home Products (AHP)era in rialzo del 5,24%. La tedesca BASF AG, il piu’ grande gruppo chimico europeo, ne ha annunciato l’acquisizione per 3,8 miliardi di dollari.

3Com Corp. (COMS) segnava un ribasso di poco piu’ del 6% dopo che la societa’ ha fatto sapere di essere intenzionata a chiudere con il settore delle reti per grandi organizzazioni e a vendere la divisione di modem ”dial-up”. La nuova strategia diminuira’ la forza lavoro di un quarto rispetto al livello attuale di 11.800.

Il settore delle biotecnologie, dopo essere stato in discesa nella giornata di ieri, oggi ha continuato a perdere terreno. L’indice Amex Biotechnology e’ sceso dell’11,7% ieri.

Protein Design Labs Inc. (PDLI) e’ stata in perdita di piu’ del 26% dopo aver perso ieri un altro 26%. Il titolo risente di una decisione contraria dell’ufficio brevetti europeo.

Human Genome Sciences Inc. (HGSI), dopo aver perso terreno durante il corso della giornata, perdeva lo 0,23%. Il Los Angeles Times ha annunciato questa mattina che la societa’ ha ricevuto il brevetto per un gene nello studio del virus dell’AIDS che i concorrenti potrebbero utilizzare per annullare la validita’ del brevetto.

Ma ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusura su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MO) Philip Morris Companies Inc. 28,178,800 20.250 +0.313 +1.57%;

(AOL) America Online, Inc. 22,115,700 67.750 +0.875 +1.31%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 18,308,900 30.313 -0.063 -0.21%;

(C) Citigroup Inc. 14,516,100 57.875 +1.688 +3.00%;

(PFE) Pfizer Inc 12,344,400 36.813 +1.813 +5.18%;

(DIS) Walt Disney Company 12,732,500 38.750 -0.688 -1.74%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 12,190,900 66.875 -0.125 -0.19%;

(T) AT&T Corp. 12,003,600 55.813 -0.938 -1.65%;

(GE) General Electric Company 10,967,500 149.500 +8.563 +6.08%;

(AHP) American Home Products Corporation 8,535,700 55.125 +2.688 +5.13%.

Ed ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusura su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 36,714,400 102.938 +5.563 +5.71%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 26,483,100 140.125 +6.000 +4.47%;

(ORCL) Oracle Corporation 23,134,500 80.313 +2.188 +2.80%;

(INTC) Intel Corporation 23,809,600 137.750 +2.750 +2.04%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 22,153,700 43.688 +0.500 +1.16%;

(DELL) Dell Computer Corporation 21,580,400 58.000 +0.313 +0.54%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 19,822,400 126.938 +5.563 +4.58%;

(AMZN) Amazon.com, Inc. 15,427,300 72.750 +8.563 +13.34%;

(COMS) 3Com Corporation 16,117,700 64.375 -4.188 -6.11%;

(AMGN) Amgen Inc. 15,610,300 61.063 +3.063 +5.28%.