WALL STREET VOLATILE NASDAQ CROLLA IN AREA 2.600

29 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo poco piu’ di mezz’ora dall’apertura a New York, gli indici continuano a oscillare nervosamente, ma mentre le Blue Chip sembrano orientate in territorio positivo, l’high-tech rischia un’altro bagno di sangue.

(verifica quotazioni indici aggiornate in TEMPO REALE in prima pagina)

Il tabellone elettronico del Nasdaq ha infatti lasciato ieri sul terreno oltre il 5% e continua a sfondare le soglie di supporto indicate dai principali analisti.

Il dato economico diffuso questa mattina dal dipartimento del Commercio Usa, ha indicato una crescita rivista del Pil contenuta al 2,4% (dato calcolato su base annua).

L’incremento e’ superiore alle aspettative di mercato ma comunque al di sotto del dato preliminare, attestato su un incremento del 2,7%.

La locomotiva Usa dunque ha rallentato la sua corsa, con buona pace della Federal Reserve, ma gli investitori sono in allarme per i profitti societari.

“Il problema e’ che troppe aziende che sinora non hanno deluso i mercati con i propri bilanci, hanno messo le mani avanti avvertendo che nell’ultimo trimestre dell’anno vendite e utili sono destinati a un sensibile calo”, spiega Paul Cherney, analista presso S&P Marketscope.

Tra i titoli in movimento questa mattina a Wall Street:

Nel settore cartario, Weyerhaeuser Co. (WY) ha fatto pervenire agli azionisti della rivale Willamette Industries Inc. (WLL) un’offerta di acquisizione di $7,1 miliardi. Willamette ha chiesto ai suoi azionisti di attendere un parere del consiglio di amministrazione prima di prendere qualsiasi decisione. Il titolo Weyerhaeuser guadagna lo 0,5%, mentre Willamette perde piu’ dello 0,5%.

Nel settore dei semiconduttori, Credence Systems (CMOS) perde il 7% dopo aver annunciato che il fatturato relativo al prossimo trimestre sara’ inferiore a quanto registrato nel trimestre precedente a causa di alcuni ritardi nei nuovi ordini.

Nel settore dei chip, Atmel (ATML) ha confermato questa mattina le proprie prospettive per il prossimo trimestre. La societa’ si attende un rialzo del fatturato dal 7% all’8% grazie alla forte domanda. Il titolo Atmal guadagna l’ 1,75%.

Sempre nel settore dei microprocessori, Broadcom (BRCM) guadagna il 6,5% dopo che Morgan Stanley Dean Witter ne ha aumentato il rating da “Outperform” a “Strong Buy”. Nonostante cio’, la banca d’affari ha ridotto il target sul prezzo della societa’ da $300 a $225.

Nel settore delle attrezzature per le telecomunicazioni, ADC Telecommunications (ADCT) ha battuto le aspettative degli analisti chiudendo il trimestre con un utile di 18 centesimi per azione. Il titolo ADC guadagna il 10%.

Nel settore industriale, Pall (PLL) ha annunciato utili di 21 centesimi ad azione, uno in piu’ dell’anno scorso, grazie all’aumento delle vendite. La societa’ di apparecchi per il filtraggio ha registrato un fatturato di $278,2 milioni. Il titolo Pall guadagna lo 0,5%.

Nel settore finanziario, Chase Manhattan Corp. (CMB), la seconda banca americana, ha annunciato la creazione di un nuovo fondo per consentire a investitori esterni di acquisire partecipazioni in societa’ attraverso Chase Capital Partners, la divisione di venture capital di Chase. Il titolo perde l’ 1,5%.

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

LU

Lucent Technologies

2,997,100

15.813

-0.063

-0.39%

AOL

America Online

1,689,400

40.570

+0.010

+0.02%

T

AT&T

1,576,300

19.000

+0.313

+1.67%

EMC

EMC

1,344,700

77.313

-2.188

-2.75%

TXN

Texas Instruments

1,211,100

39.875

-0.625

-1.54%

PFE

Pfizer

1,228,400

45.688

+0.688

+1.53%

HD

Home Depot

495,500

40.188

+0.625

+1.58%

MOT

Motorola 

1,177,500

20.813

+0.063

+0.30%

NT

Nortel Networks

1,167,000

36.438

-0.688

-1.85%

CPQ

Compaq Computer

878,700

22.250

-0.850

-3.68%

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al Nasdaq (dati delle 10:00) con rispettivi volumi, prezzi e
variazioni percentuali (verificare aggiornamenti cliccando sul simbolo dei
singoli titoli)
:

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

CSCO

Cisco Systems

6,147,000

52.063

+1.063

+2.08%

INTC

Intel

4,434,600

42.688

+0.656

+1.56%

ORCL

Oracle

5,935,100

22.781

+0.125

+0.55%

BRCM

Broadcom

3,532,000

90.813

+5.750

+6.76%

JDSU

JDS Uniphase

3,413,600

59.000

-1.094

-1.82%

CIEN

CIENA

3,197,000

76.625

-7.375

-8.78%

WCOM

WorldCom

4,188,000

15.688

+0.281

+1.83%

MSFT

Microsoft

4,250,400

66.875

-0.125

-0.19%

DELL

Dell Computer

3,038,000

22.250

-0.188

-0.84%

JNPR

Juniper Networks

2,614,300

110.500

+4.438

+4.18%