WALL STREET: TUTTI I FUTURES TRASCINATI IN BASSO

6 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa un quarto d’ora dall’apertura delle contrattazioni a New York, il Dow Jones e lo Standard & Poor accentuano le perdite, con il primo che ignora il bilancio positivo di Disney.

Il Nasdaq si mangia i guadagni di inizio mattina, ed e’ ormai in pareggio. Annullato l’effetto delle positive indiscrezioni su Microsoft e la fusione tra JDS Uniphase e DSL, i due leader mondiali nella tecnologia a raggi laser per fibre ottiche.

Alle 15:15 (le 9:15 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in perdita di 1,70 punti (-0,12%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ invariato.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 40 punti (-0,36%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $1043,4 e rendimenti al 5,17%.

A risollevare il contratto future sul Dow Jones non e’ stato sufficiente l’annuncio di utili pari a 16 centesimi per azioni per il quarto trimestre di Wal Disney, la seconda societa’ media del mondo, superiori di un centesimo alle previsioni degli analisti e uguali a quelli dello stesso periodo di un anno fa.

Guadagna terreno il contratto future sul Nasdaq. Hanno influito positivamente le voci di un annuncio nella giornata di oggi di un accordo tra Microsoft e diversi produttori di chip, e le indiscrezioni sul via libera del Dipartimento di Giustizia alla fusione tra JDS Uniphase e DSL, i due leader mondiali nella tecnologia a raggi laser per fibre ottiche.

Nel tardo pomeriggio di ieri e’ stato dato l’annuncio che Sun Microsystems, uno dei piu’ grandi produttori di computer e server, entra ufficialmente anche nel mercato dei servizi Web.

Secondo la banca d’affari Merrill Lynch inoltre i risultati del quarto trimestre che Cisco annuncera’ questo pomeriggio saranno in linea con le previsioni.