WALL STREET TIENE RALLY E GUARDA OLTRE IL TUNNEL

17 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Sembra tenere il piccolo rally con cui Wall Street sta cercando di gettarsi alle spalle la violenta correzione della scorsa settimana: a un’ora dalla soglia di meta’ giornata, sia il Nasdaq che l’indice Dow Jones si mantengono in rialzo di oltre 100 punti.

Gli investitori sono tornati ad acquistare dopo l’intervento di influenti analisti che, in apertura di seduta, hanno contribuito a rasserenare gli animi. Abby Cohen, analista di Goldman Sachs e rialzista convinta, ha detto chiaro e tondo che i tecnologici non sono piu’ sopravvalutati e che l’indice Standard & Poor’s raggiungera’ quota 1.575 entro la fine dell’anno.

Alle parole sono seguiti i fatti e i risultati trimestrali positivi, presentati da importanti societa’, hanno convinto la maggior parte degli operatori a uscire dalla trincea.

“Gli investitori si sono accorti che ci sono molti prezzi da saldo in giro”, spiega Art Hogan, capo degli analisti di Jefferies & Co., riferendosi alle migliori societa’ dell’high-tech, travolte dall’ondata di vendite della scorsa settimana.

Un invito alla prudenza arriva da Larry Wachtel, di Prudential Securities: “E’ presto per dire se la correzione sia terminata. La seduta di oggi e’ un test decisivo per capire quale direzione imboccheranno i mercati.

(Controllare quotazioni indici in TEMPO REALE sulla prima pagina di WSI)

I settori che marciano in rialzo sono quello auto, semiconduttori, servizi finanziari e farmaceutico.

In ribasso il settore petrolifero, quello dei media e del trasporto aereo.

Queste le societa’ che hanno animato il listino:

Ford Motor Co.(F) (vedi storia WSI) ha riportato entrate nette di 2,08 miliardi di dollari, pari a 1,70 centesimi ad azione contro 1,81 miliardi di dollari dell’anno scorso.

La banca d’affari Merrill Lynch(MER) (vedi storia WSI)ha riportato per il primo trimestre utili di 1,04 miliardi di dollari, un aumento del 71% , pari a 2,38 dollari ad azione. Le commissioni sono aumentate del 37,8% passando da 1,56 a 2,15 miliardi di dollari.

Charles Schwab(SCH) (vedi storia WSI) ha annunciato che nel primo trimestre gli utili sono aumentati del 99%, passando da 143 milioni di dollari dell’anno scorso a 284 milioni di dollari, pari a 33 centesimi ad azione.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 11:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(AOL) America Online, Inc. 12,717,700 55.813 +0.813 +1.48%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 9,815,000 25.688 +1.188 +4.85%;

(NOK) Nokia Corporation 8,608,100 47.938 +2.438 +5.36%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 7,290,700 53.063 +1.063 +2.04%;

(C) Citigroup Inc. 5,605,000 58.063 +0.063 +0.11%;

(PFE) Pfizer Inc 5,483,100 37.938 unch 0.00%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 5,158,600 20.563 -0.563 -2.66%;

(T) AT&T Corp. 5,040,500 48.875 -1.125 -2.25%;

(F) Ford Motor Company 4,513,300 56.250 +4.000 +7.66%;

(IBM) International Business Machines Corporation 4,403,300 108.875 +3.875 +3.69%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 11:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 48,350,900 63.813 +6.813 +11.95%;

(MSFT) Microsoft Corporation 26,286,200 75.125 +1.000 +1.35%;

(ORCL) Oracle Corporation 21,219,800 69.375 +5.875 +9.25%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 17,026,800 84.000 +7.500 +9.80%;

(INTC) Intel Corporation 17,605,600 115.875 +5.375 +4.86%

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 16,392,000 40.250 +2.250 +5.92%

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 15,767,500 87.656 +8.031 +10.09%

(DELL) Dell Computer Corporation 12,650,000 48.000 +0.375 +0.79%

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 12,297,100 111.563 +6.375 +6.06%

(AMAT) Applied Materials, Inc. 8,461,400 88.469 +8.156 +10.16%