WALL STREET TERMINA SU DUE BINARI

10 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura a sopresa su due binari per gli indici americani che fino a mezzora prima della campanella avevano viaggiato entrambi in territorio positivo.

Il Dow Jones ha terminato in rialzo – seppur in calo rispetto ai massimi – sostenuto dai rialzi del comparto retail, che ha beneficiato della nota positiva di Goldman Sachs e WR Hambrect sul colosso Wal-Mart (WMT – Nyse), e dai farmaceutici contagiati dai guadagni di GlaxoSmithKline, (GSK – Nyse) – che ha ricevuto dalla Food and Drug Administration la reintroduzione sul mercato di un farmaco, e di Pfizer (PFE – Nyse) – considerato titolo attraente dalla banca d’affari Sanford Bernstein.

Termina invece in calo il Nasdaq, depresso dai ribassi del settore semiconduttori – affossati soprattutto dalla notizia di un possibile downgrade di Merrill Lynch su Micron Technology , dal comparto cellulari, che ha assistito al calo di Ericy e Nokia sulla scia di un nota negativa sempre di Instinet ha Merrill Lynch sui cellulari, e dai titoli Internet, in rosso sulla scia di Amazon.com (AMZN – Nasdaq), che e’ stata penalizzata da un articolo negativo di Barron’s . Anche il comparto software, in rialzo per tutta la seduta, ha terminato appena al di sopra della parita’, bruciando tutti i guadagni.

A innervosire gli investitori, anche i commenti contrastanti delle banche d’affari sui mercati azionari: se Merrill Lynch e di Salomon Smith Barney si sono espressi negativamente sul trend degli indici, la guru Abby Cohen di Goldman Sachs ha dichiarato che l’indice S&P 500 sarebbe attualmente sottovalutato di oltre il 20% . (per saperne di piu’ vedi sotto o clicca sui link)

A portare scompiglio sulle borse, anche l’annuncio di uno sventato attacco terroristico con bomba atomica contro gli Usa.

Il Nasdaq ha chiuso a 1.530,69 (-0,31%)
Il Dow Jones a 9.645,40 (+0,58%)
L’S&P 500 a 1.030,74 (+0,31%)

I SETTORI IN MOVIMENTO

INTERNET (DOT ). Termina in rosso il settore che ha accusato le perdite del colosso Amazon.com (AMZN – Nasdaq), penalizzato da un articolo negativo di Barron’s . Un analista di Prudential che ha deciso di tagliare il target sul prezzo per il titolo a 12 mesi a $10 (il titolo venerdi’ ha chiuso a $18,58). Ha ceduto anche anche Aol Time Warner (AOL – Nyse). Dell’ultima ora la notizia che la Sec , (Securities and Exchange Commission) ha terminato le indagini iniziate nell’ottobre del 2000 su AMZN e ha deciso di non avviare un processo penale contro il gruppo.

PETROLIFERI (OIX) (XOI – Nyse). Conclude le contrattazioni in ribasso il settore, che ha scontato la nota avversa di Prudential . La banca ha tagliato il giudizio sul settore da ‘market perform’ a to “underperform”, citando le prospettive ‘opache’ per i rifornimenti e per la domanda, nonche’ una valutazione eccessiva per i titoli delle maggiori societa’. Tagliato il giudizio su British Petroleum (BP – Nyse), Royal Dutch (RD – Nyse) e Shell Transport (SC – Nyse) a “sell,” .

BIOTECH (BTK). Seduta positiva nonostante il il calo di Imclone (IMCL – Nasdaq), che ha ceduto piu’ del 9% dopo la notizia che alcuni dipendenti avevano saputo ben tre giorni prima della comunicazione ufficiale, che il farmaco Erbitux era stato respinto dalla Food and Drug Administration. A guidare i rialzi del settore, e’ invece Genzyme Molecular Oncology (GZMO – Nasdaq) – divisione di Genzyne Corporation (GENZ – Nasdaq) – che ha guadagnato oltre il 52% dopo il successo della ricerca su un vaccino contro il cancro.

SOFTWARE (GSO). Chiude praticamente piatto il settore trainato che non ha beneficiato fino alla fine delle dichiarazioni di Check Point Software (CHKP – Nasdaq) che ha annunciato che i mesi di aprile di maggio stanno andando molto bene e che il gruppo e’ quindi fiducioso sulle stime del mercato per corrente trimestre. Bene comunque
Adobe (ADBE – Nasdaq), Siebel Systems (SEBL – Nasdaq)e Microsoft (MSFT – Nasdaq). Male BEA Systems (BEAS – Nasdaq) e Oracle (ORCL – Nasdaq) che il 18 giugno annuncera’ i risultati trimestrali, sui quali alcuni giovedi’ hanno espresso cautela.

RETAIL (DJ_RTS). Bene il comparto trainato dai guadagni di Wal-Mart (WMT – Nyse) che secondo WR Hambrect’s continuera’ a battere le stime di mercato relative agli utili per il resto dell’anno. Anche Goldman Sachs si e’ espressa fiduciosa sull’azione, raccomandandone l’acquisto.

FARMACEUTICI (DRG). Chiude in guadagno il settore trainato dai rialzi di GlaxoSmithKline, (GSK – Nyse) che ha dalla Food and Drug Administration la reintroduzione sul mercato di un farmaco. Guadagnano Merk (MRK – Nyse) e Pfizer (PFE – Nyse), considerato titolo attraente seonco la banca d’affari Sanford Bernstein.

SEMICONDUTTORI (SOX). Ha terminato in calo il settore affossato dal ribasso di Micron Technology (MU – Nyse) sul quale si potrebbe scagliare presto la scure di la notiza che Merrill Lynch. Ha portato sfiducia anche un commento sconfortante di John Roque , analista tecnico per Arnhold & S. Bleichroeder, secondo il quale l’indice SOX potrebbe ritestare presto quota 350 (la quota minima toccata all’inizio di ottobre dello scorso In rosso Intel (INTC – Nasdaq) che oggi ha ricevuto un giudizio positivo di First Albany. (venerdi’ INTC ha perso oltre il 18%sulla scia di un allarme utili ).

NETWORKING (NWX). In guadagno il comparto nonostante alcune notizie sconfortanti. I due giganti del settore Juniper Networks (JNPR – Nasdaq) e Tellabs (TLAB – Nasdaq) sono stati infatti bacchettati dalla banca d’affari UBS Warburg , che ha tagliato le stime sugli utili e sul fatturato del 2002 e del 2003 delle due societa’.
Debole il colosso Cisco (CSCO – Nasdaq), il cui rating e’ neutral per la banca d’affari Bear Stearns .

WIRELESS (YLS) L’indice di settore chiude piatto ma vanno segnalati senza dubbio i ribassi Nokia (NOK – Nyse) ed Ericsson (ERICY – Nasdaq), sulla scia di un commento negativo da parte di Merrill Lynch . Il giudizio della banca ha oscurato un giudizio positivo su Nokia e ERICY arrivato invece da JP Morgan .
Da segnalare anche il forte rialzo del produttore di computer palmari Palm (PALM – Nasdaq), che ha guadagnato oltre il 20% dopo la notizia che sta lanciando un nuovo sistema operativo che migliorera’ la tecnologia dei palmari, che ha ricevuto gia’ il plauso degli analisti.

BROKERAGGIO (DJ_SCR ). In leggero rialzo il comparto si e’ lasciato alle spalle la nota negativa di J.P. Morgan su Merrill Lynch (MER – Nyse). Il settore era stato anche bastonato a inizio seduta dal giudizio poco confortante di UBS Warburg sui broker.

ENERGIA (XNG). In rosso il comparto che sconta un giudizio negativo della banca d’affari J.P. Morgan su Duke Energy (DUK – Nyse) che ne ha tagliato il giudizio da ‘long term buy’ a ‘market perform’.

ORO (XAU). Il settore ha chiuso in forte calo.

DA SEGNALARE IN PARTICOLARE

Sui mercati azionari

Merrill Lynch ha puntualizzato che le azioni non hanno ancora toccato il fondo .
Salomon Smith Barney ha tagliato le stime sull’S&P 500 e sul Dow Jones. Abby Cohen, chief strategist di Goldman Sachs ritiene invece che l’indice S&P 500 sia attualmente sottovalutato di oltre il 20% .

Sui tassi d’interesse

Bill Dudley, chief economist della banca d’affari Goldman Sachs ritiene che la Federal Reserve decidera’ di alzare i tassi di interesse durante il meeting del 6 novembre.
Nel caso in cui cio’ non dovesse avvenire, Dudley sottolinea che l’adozione di una politica monetaria restrittiva potrebbe essere rinviata al 2003.

Acquisizioni & Merger

Prima dell’inizio delle contrattazioni il circuito elettronico Instinet ha comunicato l’acquisto della rivale Island per $508 milioni.

La Kinross Gold (KGC – Nyse) ha annunciato le acquisizioni di Echo Bay Mines (ECO – Nyse) e TVX Gold (TVX – Nyse) e di parte di una joint venture di Newmont Mining per dare vita a uno dei 10 maggiori produttori di oro al mondo.

Small Cap

Lo scivolone delle small cap dall’inizio di maggio e’ stato piu’ forte di quello registrato dalle societa’ a larga capitalizzazione. E’ quanto afferma Satya Pradhuman, chief small-cap strategist della banca d’affari Merrill Lynch .

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER. Abbonati subito!