Wall Street tenta la via dell’ottimismo su parole Bernanke

8 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Avvio cautamente positivo per la borsa più grande del mondo, che tenta a fatica di digerire la forte delusione per i numeri sul mercato del lavoro statunitense da cui è emerso che la ripresa economica degli Stati Uniti non prosegue a marcia serrata, come molti speravano. Un po’ di ottimismo è giunto comunque dal numero della Federal Reserve Ben Bernanke, il quale ha affermato che vi sono tutti i presupposti per una ripresa economica, anche se con un ritmo relativamente moderato. Bernanke ha inoltre scluso che ci si trovi in una fase di “double-dip”, ovvero di una doppia caduta in recessione. Sullo sfondo restano i mai sopiti timori per la situazione finanziaria dell’Eurozona dopo il recente allarme dell’Ungheria, ma l’analisi di Fitch sulla Gran Bretagna ha iniettato un po’ di fiducia tra gli investitori. Lo stop momentaneo all’emorragia di euro a vantaggio del dollaro potrebbe far tirare un sospiro di sollievo ai titoli esportatori, mentre gli energetici dovrebbero beneficiare del nuovo tentativo di recupero dei prezzi del petrolio. Sulle prime battute il Dow Jones mostra un guadagno dello 0,28% a 9.844 punti dopo forti tentennamenti iniziali. In verde anche l’S&P500 con un +0,46% a 1.055 punti e il Nasdaq, che avanza dello 0,35% a quota 2.181.