WALL STREET: SUL NASDAQ NON PESA YAHOO!

7 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dalla soglia di meta’ giornata di contrattazioni sulle borse USA, il Nasdaq torna a crescere ai livelli di inizio seduta, dopo alcuni momenti di appannamento seguiti alla sospensione dalle contrattazioni del titolo Yahoo!.

In rialzo anche gli altri indici, con il Dow Jones, insensibile al giudizio negativo di Lehman Brothers su Intel, che si avvicina alla soglia dei 10.700 punti.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina.

Dopo un avvio sostenuto, il tabellone elettronico aveva perso qualche colpo, con gli investitori spiazzati dalla sospensione del titolo Yahoo!

A turbare il mercato sono state in particolare le motivazioni alla base del provvedimento di sospensione.

Secondo la rete televisiva americana CNBC, la societa’ californiana si starebbe preparando ad annunciare un ‘profit warning’, ma potrebbero essere in arrivo importanti notizie riguardanti attivita’ di fusione o acquisizione oppure cambi al vertice.

Nel settore high tech gira in negativo anche JDS Uniphase. Dopo un’avvio al rialzo, adesso il titolo del principale produttore di infrastrutture per reti in fibre ottiche perde oltre l’1%, sulla scia del ‘profit warning’ lanciato in mattinata.

Sui listini in generale satnno mostando una tendenza al rialzo il settore infrastrutture per le telecomunicazioni, telecomunicazioni, petrolifero, oro, grande distribuzione.

In calo invece il settore finanziario, editoriale, difesa, sanitario, farmaceutico, intrattenimento.