WALL STREET: SUL NASDAQ BRILLANO I CHIP

21 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Che sia tornata la voglia di rally sui mercati Usa? Dopo la pausa di riflessione della seduta di ieri, gli investitori riprovano a dare fiducia ai mercati, complici i commenti positivi di alcuni osservatori di mercato, secondo i quali il peggio sarebbe passato.

Al coro degli ottimisti si aggiunge la voce di Anthony Santomero, presidente della Federal Reserve Bank di Philadelphia, che ha dichiarato che la ripresa economica aumentera’ il passo entro la fine dell’anno. Santomero ha aggiunto che la flessione degli ultimi mesi del mercato azionario non avra’ ripercussioni sulla propensione dei consumatori a spendere.

Gli acquisti inondano soprattutto il comparto dei semiconduttori, che ignorano il secondo calo consecutivo del semi book-to bill-ratio relativo alle infrastrutture chip. D’altronde, per molti operatori, i titoli del settore sarebbero un’ottima opportunita’, considerati i prezzi da saldo che li caratterizzano. In crescita Intel (INTC – Nasdaq), Kla-Tencor (KLAC – Nasdaq) e Applied Materials (AMAT – Nasdaq).

Desta interesse il sorprendente balzo del titolo Ericsson (ERICY – Nasdaq). Cosa sta accadendo dietro le quinte del colosso svedese?

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

I TEMI DELLA SEDUTA

Occhi puntati sull’accordo, preannunciato nella seduta di ieri, tra il colosso dei media Aol Time Warner (AOL – Nyse) e l’operatore telefonico a lunga distanza AT&T (T – Nyse). Ora che i termini dell’acquisizione sono stati resi noti, gli investitori guardano con favore all’operazione, snobbata nella seduta di ieri.

Nel frattempo, nelle sale operative, il dubbio che gli acquisti di oggi possano rivelarsi alla fine una bolla di sapone non lascia tranquilli gli operatori. Difficile prevedere il futuro andamento degli indici, che piu’ volte hanno innestato la retromarcia dopo aver illuso gli investitori con improvvisi rally, rivelatisi poi spesso episodici.