Società

WALL STREET: SPRINT INIZIALE, GLI INDICI GUADAGNANO

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

La sessione a Wall Street e’ iniziata col segno positivi, grazie alle incoraggianti notizie societarie, che spaziano dal comparto dei metalli a quello dell’auto. Il Dow Jones guadagna lo 0.49% a 12614, l’S&P500 lo 0.40% a 1439, il Nasdaq e’ in progresso dello 0.47% a 2461.

Ad offrire supporto in avvio sono le voci riguardanti la possibile acquisizione del gigante dell’allumininio, Alcoa ([[AA]]). Stando ad un articolo apparso sul quotidiano londinese “Times”, i colossi minerari Rio Tinto ([[RIO]]) e BHP Billiton ([[BHP]]), starebbero pianificando separatamente una proposta di takeover sulla blue chip del valore di circa $40 miliardi. Il titolo avanza del 6.5% nei primi minuti di scambi.

Notizie positive giungono anche dalla conglomerata industriale 3M Corp ([[MMM]]), il cui consiglio di amministrazione ha approvato un piano di riacquisto di azioni proprie per un valore di $7 miliardi, da concludersi in due anni, alzando anche il dividendo trimestrale del 4%. Cio’ rafforza l’opinione di molte banche d’affari secondo cui le attuali valutazioni in borsa sono interessanti.

Tra gli altri elementi positivi da valutare, la decisione di Merrill Lynch di promuovere con un upgrade General Motors ([[GM]]) a Buy da Sell, soprattutto sul fronte delle blue chips del Dow Jones, in ribasso da tre giorni di seguito.

APPENA 299 TITOLI QUOTATI SU BORSA ITALIANA, BEN 5.964 TITOLI QUOTATI SU NASDAQ E NYSE. CHE ASPETTI? E QUI SU WALL STREET ITALIA TROVI LE QUOTAZIONI IN TEMPO REALE E IL BOOK A 15 LIVELLI DI TUTTE LE AZIONI AMERICANE! CLICCA SU >>>[TOTALVIEW]<<< ALL'INTERNO DI INSIDER

Tra le societa’ che hanno riportato i risultati trimestrali in mattinata si distinguono in positivo Ceridian ([[CEN]]), Marsh & McLennan ([[MMC]]), e Nasdaq Stock Market ([[NDAQ]]) (ieri colpito da un’ondata di vendite per la fine delle trattative mirate all’acquisto del London Stock Exchande); ha invece deluso XTO Energy ([[XTO]]).

Non ha avuto grandi effetti ne’ sull’azionario tanto meno sull’obbligazionario il dato sulla bilancia commerciale diffuso poco prima dell’apertura, che ha segnalato un allargamento del deficit commerciale Usa a $61.2 miliardi, oltre le attese degli analisti. Gli operatori restano in attesa dell’audizione di Bernanke al Congresso, che avra’ inizio domani.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio sta cercando di recuperare parte del terreno ceduto ieri, avanzando di 38 centesimi a $58.19 al barile.
Sul valutario, l’euro riprende quota nei confronti del dollaro e viene scambiato a 1.3017. In progresso l’oro, +$4.80 a $672.10 all’oncia. In lieve rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.8020%.