WALL STREET SPINTA IN GIU’ DALL’HIGH TECH

3 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le prese di profitto, ma anche l’incertezza sul reale andamento dell’economia statunitense, sono tra le cause dell’odierno cambiamento di rotta del Nasdaq.

Dopo i guadagni dei giorni scorsi che hanno caratterizzato il settore tecnologico, molti investitori sembrano essere tornati sui loro passi dando vita alle prese di beneficio.

“Considerando il mini rally del tabellone elettronico in un periodo di tempo molto corto, e’ molto probabile che assisteremo nei prossimi giorni a un forte ridimensionamento dei rialzi. Cio’ sarebbe dovuto al fatto che molti investitori stanno ora iniziando a digerire i bilanci diffusi”, ha evidenziato Micheal Sheldon chief Strategist di Spencer Clarck.

Tuttavia a complicare le cose e’ intervenuto anche il dato settimanale relativo ai sussidi di disoccupazione, giunto al livello piu’ alto in cinque anni.

La grandezza, di solito tenuta in bassa considerazione tra gli operatori di Wall Street, e’ stata invece salutata con una certa apprensione, in quano frenerebbe gli entusiasmi di chi pensava che il rallentamento dell’economia statunitense fosse ormai una faccenda lontana.

“Noi crediamo che il dato non sara’ accolto molto bene dalla Federal Reserve”, ha affermato Avery Shenfeld di CIBC World Markets Inc.

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore industriale:

Il dipartimento di Giustizia USA ha approvato la fusione del colosso industriale General Electric (GE – Nyse) con Honeywell (HON – Nyse). Il governo americano ha tuttavia posto come condizione la vendita delle attivita’ di costruzione di motori di elicotteri e l’affidamento a terzi del mantenimento e riparazione di alcuni suoi aerei. General Electric perde circa lo 0,5%, Honeywell non sta subendo nessuna variazione di rilievo.
(Vedi USA: via libera per fusione GE-Honeywell )

Nel settore infrastrutture per le tlc:

Cisco Systems (CSCO – Nasdaq) sta lasciando sul campo il 3,5%.
Nella seduta di mercoledi’ il titolo aveva messo a segno un guadagno di circa il 12%, su un volume di scambi di ben 171 di azioni, grazie principalmente ai commenti positivi degli analisti di Morgan Stanley Dean Witter.

Nel settore software:

Microsoft (MSFT – Nasdaq)
e’ in ribasso dello 0,5%. La societa’ dovrebbe svelare oggi un piano per dare completo accesso ai suoi clienti al codice di programmazione che sta dietro ai suoi prodotti. Secondo il Financial Times, che cita fonti vicine alla societa’, il codice non sara’ distribuito gratuitamente e verra’ concesso solo per far fronte a “validi bisogni commerciali”.

Nel settore informatico:

Dell Computer (DELL – Nasdaq) e’ decisa a continuare nel piano di taglio dei costi per accrescere ulteriormente la propria quota di mercato a scapito dei concorrenti; lo ha affermato questa mattina Tom Meredith della divisione sviluppo e strategie. In borsa sta cedendo circa il 3%.
(Vedi PC: dell computer punta al taglio dei costi)