Wall Street spera nella ripresa del mercato del lavoro

9 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Wall Street taglia il traguardo della metà seduta in frazionale rialzo, sostenuta da alcune statistiche incoraggianti. In particolare le richieste di sussidi alla disoccupazione sono scese la scorsa settimana più di quanto prospettato dagli analisti. Il dato, che si aggiunge quello di ieri relativo al balzo su base annuale delle offerte di lavoro, fa ben sperare in una ripresa del mercato del lavoro a stelle e strisce che al momento, insieme a quello immobiliare in stallo e a spese per consumi risicate, sono i principali ostacoli al decollo dell’economia USA. Positivo anche il dato sulla bilancia commerciale, il cui deficit si è ridotto al ritmo più veloce degli ultimi 17 mesi grazie all’aumento dell’export. Restano sullo sfondo una impostazione di maggior realismo nei confronti della ripresa dell’economia a stelle e strisce, come confermato ieri sera dal Beige Book, e la voglia di rilancio emersa dal discorso di ieri del presidente Barack Obama, che ha annunciato nuove misure a sostegno della middle class e tasse più sostanziose per i “ricchi”. Anche l’OCSE cerca di fare restare coi piedi per terra avvertendo che la ripresa economica sta rallentando a causa dell’incertezza causata da una combinazione di fattori positivi e negativi, rassicurando comunque che è improbabile che si stia andando incontro ad un’altra recessione. Il Dow Jones mostra un incremento dello 0,28%, l’S&P500 dello 0,53%, il Nasdaq dello 0,48%.