WALL STREET SOTTO PRESSIONE, INDICI IN ROSSO

20 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Sotto pressione gli indici di borsa USA, dai quali per ora non emergono segnali di ripresa.

Il Dow Jones oscilla nervosamente su quota 8.500, mentre il Nasdaq Composite, in flessione di circa il 2,5%, e’ sin dall’inizio delle contrattazioni al di sotto di quota 1.500. Deciso anche il calo dell’indice S&P 500, in ribasso di oltre il 2%.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina.

A pesare sui mercati USA sono i timori che il paese possa cadere in recessione, ma anche sull’incertezza relativa ad un prossimo attacco degli Stati Uniti.

Tali incertezze vengono alimentate anche dal no della Casa Bianca alla decisione del consiglio islamico afghano di chiedere al terrorista Osama bin Laden, sospettato numero uno degli attacchi dell’11 settembre a Washington e New York, di lasciare il paese di sua volonta’.

L’incertezza pesa infatti come un mattone sulle scelte dei trader e degli investitori individuali. Molti analisti sottolineano come siano migliaia le richieste di liquidazione giunte ai fondi d’investimento da parte dei risparmiatori.

Ed e’ proprio dai fondi e dagli investitori istituzionali, soprattutto esteri, che proviene la maggior parte delle vendite sui mercati.

VEDI QUALI SONO I TITOLI DI RILIEVO CHE STANNO MUOVENDO IL MERCATO:



WALL STREET: I TITOLI CHE MUOVONO IL MERCATO/2