WALL STREET SOTTO LA ZAVORRA DELLE BLUE CHIP

29 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

I ribassi dell’indice Dow Jones frenano le borse americane ma non impediscono al tabellone elettronico del Nasdaq di tenersi in modesto rialzo insieme alle societa’ a bassa capitalizzazione del Russell 2000. Sotto la parita’ l’indice allargato S&P 500.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

Tra i principali titoli in movimento questa mattina a Wall Street:

Nel settore informatico, Intel (INTC) ha deciso l’immediato ritiro dal mercato di tutti gli esemplari circolanti dell’ultima versione del Pentium III, capace di una velocita’ di 1,13 gigahertz che in alcune particolari situazioni, si surriscalda e va in errore. Il malfunzionamento e’ stato segnalato da due costruttori di personal computer, IBM (IBM) e Dell Computer (DELL), che hanno sospeso la vendite delle macchine equipaggiate con il Pentium III da 1,13 Ghz. Il titolo Intel e’ praticamente invariato, mentre il titolo IBM guadagna meno dello 0,5% e il titolo Dell guadagna quasi l’ 1%.
(Vedi Chip: Intel richiama pentium difettoso)

Nel settore della telefonia mobile, At&t (T) ha fatto sapere ad analisti e investitori che gli utili del terzo trimestre saranno inferiori di 5 centesimi di dollaro per azione rispetto alle previsioni. Il titolo AT&T guadagna l’ 1,25%.
(Vedi Tlc: At&t riduce obiettivo terzo trim.)

Nel settore dei semiconduttori, Micron Technology (MU) ha citato in giudizio la concorrente Rambus (RMBS) per violazione della normativa antitrust e chiesto l’annullamento di alcuni suoi brevetti tecnologici. Il titolo Micron perde lo 0,75%, mentre il titolo Rambus perde il 5,25%.
(Vedi Informatica: in tribunale la guerra dei chip)

Nel settore Internet, il rischio di essere truffati raggiunge la soglia massima partecipando alle aste online; queste le conclusioni di un rapporto diffuso oggi dall’Fbi. eBay (EBAY), il leader mondiale delle aste su Internet, ha replicato all’Fbi sostenendo che solo 1 caso su 40.000 fra quelli segnalati si rivela effettivamente un illecito. Il titolo eBay perde il 2,25%.
(Vedi Internet: Fbi avverte, attenti alle aste)

Nel settore dei software, MicroStrategy (MSTR) guadagna quasi il 5,5% dopo l’annuncio che la societa’ ha intenzione ridurre lo staff operativo del 10%. L’operazione dovrebbe far risparmiare alla societa’ $25 milioni all’anno.

Nel settore dei semiconduttori, LTX Corp (LTXX) ha chiuso il quarto trimestre con utili netti di 44 centesimi per azione, in forte rialzo rispetto agli 11 centesimi dello stesso periodo dell’anno precedente e battendo le aspettative degli analisti per 16 centesimi. Le vendite sono aumentete del 75% portandosi a $93,2 milioni. Il titolo LTX guadagna quasi il 5,5%.
(Vedi Aziende: tutti I risultati del trimestre)

Nel settore delle bevande alcoliche, Foster’s Brewing Group, la societa’ di vini e birre autraliane, ha offerto $1,14 miliardi per l’acquisizione di Beringer Estates Holdings (BERW). L’operazione comprende anche l’assunzione di posizioni debitorie per 560 dollari australiani. Il titolo Beringer Estates guadagna oltre il 22,5%.

Nel settore farmaceutico, Gliatech (GLIA) e Guilford Pharmaceuticals (GLFD) hanno fatto sapere, attraverso un comunicato congiunto, che l’accordo di fusione e’ stato abbandonato dopo le preoccupazioni espresse dalla Food and Drug Administration, l’agenzia federale americana per il controllo sul cibo e i medicinali, riguardo le sperimentazioni di un nuovo medicinale messo a punto da Gliatech. Il titolo Galiatech perde il 61,5%, mentre il titolo Guilford guadagna il 18%.
(Vedi Farmaceutico: fallita fusione Gliatch-Guilford)

Sempre nel settore farmaceutico, Pfizer (PFE) perde oltre lo 0,5% dopo la diffusione di una ricerca che mostra che due suoi farmaci punta per la cura delle malattie correlate alla pressione arteriosa, Norvasc e Procardia, sono meno efficaci di altri medicinali del genere.

Nel settore Internet, MP3.com (MPPP), la societa’ che distribuisce file musicali sul web, non e’ riuscita a concludere un accordo con la casa discografica Universal. Il tribunale ha gia’ stabilito la violazione dei diritti sul copyright da parte di MP3.com e deve adesso verificare la buona fede della societa’. Il titolo MP3 perde l’ 1%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al New York Stock Exchange (dati delle 10:00) con rispettivi
volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti cliccando
sul simbolo dei singoli titoli)
:

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

LU

Lucent

2,582,300

43.500

+0.750

+1.75%

T

AT&T

2,722,100

30.625

+0.375

+1.24%

GE

General Electric

756,100

59.500

-0.500

-0.83%

CPQ

Compaq Computer

1,677,300

34.375

-0.250

-0.72%

AOL

America Online

724,000

58.625

-0.188

-0.32%

F

Ford Motor

756,700

26.375

+0.188

+0.72%

VZ

Verizon

230,200

43.813

0.00

0.00

IBM

IBM

479,500

131.938

+0.438

+0.33%

NOK

Nokia

500,100

40.875

-0.125

-0.30%

C

Citigroup

585,300

58.250

-0.625

-1.06%

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al Nasdaq (dati delle 10:00) con rispettivi volumi, prezzi e variazioni
percentuali (verificare aggiornamenti cliccando sul simbolo dei singoli
titoli)
:

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

INTC

Intel

3,182,600

74.000

+0.125

+0.17%

MSFT

Microsoft

1,859,900

71.125

-0.188

-0.26%

CSCO

Cisco Systems

2,050,800

65.750

-0.313

-0.47%

WCOM

WorldCom

2,032,100

37.125

-0.063

-0.17%

DELL

Dell Computer 

1,669,500

39.875

+0.375

+0.95%

YHOO

Yahoo!

2,645,600

122.313

+0.250

+0.20%

ORCL

Oracle

1,074,500

87.063

+0.313

+0.36%

ADCT

ADC Telecommunications

1,692,900

35.438

-0.625

-1.73%

XOMA

XOMA

655,900

9.844

-0.156

-1.56%

ATML

Atmel

734,700

19.438

+0.375

+1.97%