Wall Street sonnecchia in attesa elezioni e FED

2 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Wall Street chiude incolore alla vigilia delle elezioni mid-term, che potrebbero vedere la caduta della maggioranza di Barack Obama alla Camera del Congresso USA. Il mercato, infatti, si è mosso all’insegna della cautela, dopo una temporanea accelerazione seguita alla pubblicazione di alcuni positivi dati macroeconomici. L’indice ISM manifatturiero in ottobre si è rivelato in crescita oltre le attese. Buono anche il dato sulla spesa per costruzioni, che a settembre ha registrato un miglioramento inatteso. Ad ispirare prudenza ha contribuito l’attesa per la riunione del FOMC, che inizierà oggi, per concludersi domani con l’annuncio delle decisioni di politica monetaria. Le attese sono per il lancio di un nuovo piano di quantitative easing della portata di circa 500 mld di dollari. Sul valutario, il dollaro si conferma debole contro le principali valute mondiali, scontando già un intervento della Federal Reserve. L’indice Nasdaq ha chiuso in calo dello 0,1% a 2504,84 punti, mentre lo S&P 500 ha recuperato un modesto 0,09% a 1184,38 punti ed il Dow Jones lo 0,06% a 11124,62 punti.