WALL STREET SI MANTIENE IN FORTE RIALZO

27 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Giunti alla boa di meta’ giornata, i principali indici di borsa si mantengono stabili in forte rialzo. A guidare la corsa e’ il Nasdaq Composite, con un guadagno superiore all’1,5%.

Sostenuto anche l’incremento dell’indice S&P 500 che guadagna questa mattina quasi l’1%.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

L’entusiasmo nato attorno al dato relativo al prodotto interno lordo USA, cresciuto nel primo trimestre del 2%, non e’ stato frenato neanche dai commenti negativi giunti da due ex governatori della Federal Reserve: Wayne Angel, ora capo economista di Bear Sterns, e Janet Yellin, oggi professore presso la University of California Berkeley.

In un’intervista concessa alla rete televisiva CNBC, Angel si e’ detto estremamente pessimista sullo stato di salute dell’economia americana e in favore di un nuovo taglio dei tassi di 200 punti base entro l’anno.

“Ci troviamo in un periodo di recessione – ha sostenuto l’economista – quello che dico da molto tempo ormai e’ che la banca centrale USA deve agire il prima possibile sui tassi d’interesse per poi poterli nuovamente alzare senza problemi inflazionistici”.

Preoccupata sul futuro dell’economia, anche Yellin secondo cui rimangono “gravi rischi” che il Paese possa entrare in un periodo di recessione.

“Il dato sul PIL e’ molto confortante – dice l’economista – tuttavia, non sono sicura che le spese dei consumatori possano mantenersi in crescita nel futuro”.

Tra i settori con le migliori performance, si evidenziano il settore dei chip e quello Internet. Il Philadelphia Semiconductor Index (SOX – PHLX), segna un incremento del 4,5%, mentre il Goldman Sachs Internet Index sale di quasi il 4%.

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore biotech:

Amgen (AMGN – Nasdaq), l`impresa californiana e indiscussa regina della biotecnologia mondiale, giovedì sera a mercati USA chiusi ha riportato i risultati del primo trimestre 2001 battendo le attese del mercato.
Amgen ha conseguito un utile netto di $305 milioni, in aumento del 15% rispetto al primo trimestre del 2000, e un utile per azione di $0,28, un centesimo in più delle attese degli analisti. In borsa sta guadagnando quasi il 6%.
(Vedi Biotech: utili Amgen battono attese mercato )

Nel settore infrastrutture per le tlc:

La francese Alcatel (ALA – Nyse) sarebbe interessata a qualcosa in piu’ della divisione fibre ottiche di Lucent Technologies (LU – Nyse). Secondo il Wall Street Journal, Alcatel e’ in trattative con Lucent per l’acquisizione dell’intera societa’. Alcatel sta guadagnando quasi il 2%, mentre Lucent conquista circa l’1,25%.
(Vedi Alcatel-Lucent technologies: e’ fusione? )

Corning Incorporated, (GLW – Nyse) sta cedendo oltre il 4%. La societa’ leader nelle infrastrutture a fibre ottiche, ha riportato nel primo trimestre del 2001 un utile di $0,29 per azione con un miglioramento del 26% rispetto ai $0,23 per azione dello stesso periodo dello scorso anno. I risultati hanno superato di $0.01 le aspettative degli analisti (Thomson Financial/First Call).
(Vedi Utili: Corning batte leggermente le attese )

Nel settore ristorazione:

Starbucks (SBUX – Nasdaq)
(SBUX – Nasdaq) sta lasciando sul campo piu’ del 5,5%. La catena di caffetterie ha ridotto giovedi’ sera le proprie aspettative di crescita per gli utili realtivi all’intero anno 2001. Abbassate anche le stime sul fatturato, atteso adesso al di sotto delle stime degli analisti di First Call/Thomson Financial.

Nel settore semiconduttori:

Intel Corp. (INTC – Nasdaq)
e’ in rialzo in questo momento di oltre il 3,5%. La societa’ ha fatto sapere giovedi’ di essere pronta a lanciare la nuova versione del Pentium 4 e ha confermato di voler investire $7,5 milioni in produzione e sviluppo.