WALL STREET SI FERMA DOPO IL BALZO DI IERI

5 Gennaio 2010, di Redazione Wall Street Italia

I listini aprono incerti tra denaro e lettera nella seconda seduta dell’anno, rispecchiando l’andamento visto sulle altre Borse mondiali. Nel frattempo il dollaro e’ in lieve calo contro le principali valute rivali, ma ha ultimamente ridotto gran parte delle perdite iniziali.

Nei primi minuti di scambi il Dow Jones scambia in ribasso dello 0.04% a quota 10579.35 punti, il Nasdaq segna un -0.03% attestandosi in area 2307.70, mentre l’S&P 500 avanza di un marginale 0.01% a 1133.10 punti.

In assenza di catalizzatori particolari, gli investitori cercheranno di ottenere qualche informazione importante sullo stato di salute dell’economia statunitense dagli aggiornamenti di novembre sugli ordini alle fabbriche e le vendite di case con contratti in corso.

La domanda alle fabbriche dovrebbe mostrare un miglioramento dello 0.5% in novembre, dopo l’incremento dello 0.6% del mese scorso. La pubblicazione delle cifre e’ prevista alle 16 italiane, la stessa ora in cui verranno rese noti numeri circa le vendite di case con contratti in corso, per cui le attese sono invece per un calo del 5% su mese, che porterebbe cosi’ il dato annuale al +3.7%.

Secondo le stime con le cifre di dicembre le vendite di auto dovrebbero toccare solo poco piu’ di 10 milioni di auto e camion venduti nel 2009. Se le cifre dovessero venire confermate si tratterebbe della peggiore prova annuale in quasi trent’anni.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Non ha invece avuto una particolare influenza sull’andamento del mercato la notizia, per lo piu’ attesa, secondo cui Kraft Foods ha alzato l’offerta per aggiudicarsi Cadbury, dopo che la potenziale acquirente Nestle ha annunciato il suo ritiro dalla battaglia per rilevare la produttrice britannica di cioccolato.

Sotto i riflettori Google, che oggi terra’ l’incontro con i media in quelli che molti ritengono sia il giorni del lancio del palmare di sua produzione dotato di sistema operativo Android.

Sempre in ambito tecnologico, secondo le ultime indiscrezioni stampa Apple dovrebbe annunciare a momenti l’acquisto della societa’ di pubblicita’ sui dispositivi portatili Quattro Wireless per una cifra pari a $275 milioni.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico in moderato progresso le quotazione del greggio. I futures con consegna febbraio cedono $0.03 a quota $81.54 al barile. Sul valutario, l’euro scambia in lieve calo a $1.4405 nei confronti del dollaro. In progresso l’oro a $1119.90 l’oncia (+$1.60), ma sui minimi di seduta. Avanzano i prezzi dei Titoli di Stato, con il rendimento sul benchmark decennale che e’ sceso al 3.780% dal 3.841% di ieri.