WALL STREET: SI ASSOTTIGLIA IL RIMBALZO D’AVVIO

18 Maggio 2006, di Redazione Wall Street Italia

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta in denaro. Sears Holding (SHLD), Limited Brands (LTD) e Gymboree Corp. hanno pubblicato al di sopra delle attese. Home Depot (HD) ha ampliato il programma di riacquisto di azioni di altri $2 miliardi. Il prezzo del greggio e’ tornato in territorio positivo a $68.70 al barile.

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in lettera di 7 punti a 11198, il Nasdaq guadagna 2 punti a 2198 e l’S&P500 e’ in ribasso di 2 punti a 1268.
L’indice “advance/decline” sta facendo registrare una lettura di +600.
L’indice VIX e’ al livello di 15.25.
Positive le performances dei settori linee aeree, grandi magazzini, materiali da costruzione ed immobiliare; in ribasso invece prodotti agricoli e finanziari.
I volumi sul NYSE sono di 784 milioni di titoli scambiati.

TRADING OPERATIVO:

Questa mattina, SSTI perde lo 0.4%, mentre FILE e’ in rialzo di quasi l’1%.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Questa sera dopo la chiusura, le societa’ di Dell (DELL), Brocade (BRCD), Gap Inc. (GPS) e Marvell (MRVL), fra le altre, pubblicheranno i risultati trimestrali.

Domani mattina, non saranno pubblicati dati macro.

POSIZIONI RIALZISTE:

HON (APERTA IL 21/12 A $38.00; CHIUSA IL 18/4 A $44.22; PERF. +16.37%)

SSTI (APERTA IL 29/12 A $5.16; ATTUALE $4.02; PERF. –22.09%)

FILE (APERTA IL 25/1 A $27.35; ATTUALE $25.32; PERF -7.42%)

VRSN (APERTA IL 30/3 A $23.50; CHIUSA IL 21/4 A $25.25; PERF +7.45%)

BORSA:WALL STREET;MODESTO RIMBALZO, BRILLANO HP E SEARS/ANSA

Wall Street procede su rialzi frazionali, segnando un modesto rimbalzo dopo i forti ribassi accusati ieri dagli indici sul riaffacciarsi dell’allarme inflazione e il rafforzarsi dello scenario di ulteriori rialzi del costo del denaro da parte della Federal Reserve.

I guadagni sono limitati, osservano gli esperti, dai dati in chiaroscuro comunicati oggi, con il superindice economico frenato inaspettatamente ad aprile a -0,1% e l’indice Fed di Philadelphia che monitora l’andamento del comparto manifatturiero salito invece sopra le attese nel mese di maggio.

Sul mercato continuano inoltre ad aleggiare i timori relativi all’inflazione, con il rafforzarsi della convinzione tra gli esperti che nella prossima riunione della Federal Reserve di fine giugno sarà deciso l’ennesimo rialzo dei tassi d’interesse.

A trainare il tono positivo di Wall Street, i guadagni messi a segno da Hewlett-Packard e Sears Holding. La prima, ieri in progresso del 3,4%, continua oggi a guadagnare terreno (+ 2,4%, a 32,93 dollari), distinguendosi quale superstar del Dow Jones. Il colosso dei pc continua a beneficiare della trimestrale brillante diffusa martedì sera e si giova oggi anche dall’upgrading ricevuto da Morgan Stanley.

Quanto a Sears, risulta la best performer dello S&P 500 involandosi del 13%, a 155,37 dollari, dopo aver diffuso una trimestrale superiore alle attese. Il colosso dei grandi magazzini ha infatti riportato nel primo trimestre un utile netto di 1,14 dollari per azione contro le attese medie di utili di 65 cents per azione.

Nel comparto retail si segnala anche Limited Brands, grande gruppo di abbigliamento, che beneficia ugualmente di una trimestrale superiore alle attese e guadagna 1,52 dollari, a 26,82 dollari.

Dopo sette sedute di perdite, che hanno azzerato i guadagni nell’anno, il Nasdaq torna a sorridere, risultando oggi il più tonico dei listini. Tra i tecnologici si segnalano i rialzi di Microsoft, in progresso di 19 cents, a 22,92 dollari, e Google che avanza di 3,02 dollari, a 377,52 dollari.

Quando siamo al giro di boa circa di seduta, questa la situazione dei principali indici della Borsa Usa: il Dow Jones sale dello 0,13% (11.220,02 punti), lo S&P 500 avanza dello 0,12% (1.271,80) e il Nasdaq è in progresso dello 0,34% (2.203,36)