WALL STREET: SELL SU TUTTI I FRONTI, DOW A 8.100

21 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Mezz’ora dopo l’inizio degli scambi sulla piazza di New York, gli indici sono tutti in territorio negativo, schiacciati verso i minimi dal febbraio 1998. L’ ondata di vendite e’ forte su tutti i fronti sia del Dow che del Nasdaq.

Sul Dow Jones e’ scattato il blocco automatico di vendite per limitare gli eccessi di ribasso.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina

Frena il mercato la convinzione tra gli investitori che l’attacco terroristico dell’11 settembre aggravera’ il rallentamento economico che sta intaccando fortemente gli utili aziendali.

Ad appesantire la situazione contribuisce anche la serie di “profit warning” lanciati da diverse societa’, tra cui EMC (EMC – Nyse), il colosso chimico Dow Chemical (DOW – Nyse) e Walt Disney (DIS – Nyse).

Inoltre, oggi alla borsa di New York sara’ una sessione di “triple-witching” (le tre streghe), cioe’ la scadenza simultanea di vari tipi di contratti future e option.

“La realta’ e’ che ci sara’ un severo declino economico”, commenta Tim Stevenson di Evergreen Special Equity Fund, aggiungendo che “gli investitori saranno alle prese con questo problema”.

Nel suo discorso tenuto davanti al Congresso giovedi’ sera, il presidente George W. Bush ha condannato il regime talebano per il sostegno a Osama bin Laden, il primo sospettato nella tragedia che ha colpito gli USA.

Poco conforto e’ giunto dale dichiarazioni del presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, secondo cui l’economia statunitense alla fine si riprendera’ e sara’ prospera come nel passato.

Ancora turbolenza per il settore del trasporto aereo dopo che Northwest Airlines, associandosi alle concorrenti Usa ed europee, ha annunciato tagli a 10.000 posti di lavoro.

Boeing (BA – Nyse), societa’ costruttrice di aeromobili, perde oltre il 5%.

VEDI QUALI SONO I TITOLI DI RILIEVO CHE STANNO MUOVENDO IL MERCATO:



WALL STREET: I TITOLI CHE MUOVONO IL MERCATO