WALL STREET SCEGLIE LA SICUREZZA DELLE BLUE CHIP

29 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Al termine della giornata di contrattazioni a New York, l’indice Dow Jones dei trenta principali titoli industriali chiude in rialzo di oltre 120 punti, mentre il tabellone elettronico del Nasdaq riesce a contenere le perdite, aggrappato ai 2.700 punti.

Il Nasdaq ha chiuso a 2.707,10 (-1,02%), il Dow Jones ha chiuso a 10.629,11 (+1,16%), l’ S&P 500 a 1.341,97 (+0,44%) e il Russell 2000 a 454,60 (-0,96%).

La fuga dal tecnologico ha spinto cosi’ il Nasdaq ai minimi degli ultimi 15 mesi, facendo sembrare un miraggio il target dei 4.300 punti stabilito da Abby Joseph Cohen, il guru di Goldman Sachs, per la fine di dicembre.

I grandi titoli industriali invece, simbolo per eccellenza della vecchia economia, sono stati spinti in rialzo dalla buona performance dei titoli farmaceutici e dal generale bisogno di sicurezza degli investitori, allarmati dalle prospettive delle societa’ high-tech in un periodo in cui la crescita dell’economia americana rallenta sensibilmente.

Il dato economico diffuso questa mattina dal dipartimento del Commercio Usa, ha indicato una crescita rivista del Pil contenuta al 2,4% (dato calcolato su base annua).

L’incremento e’ superiore alle aspettative di mercato ma comunque al di sotto del dato preliminare, attestato su un incremento del 2,7%.

La locomotiva Usa dunque ha rallentato la sua corsa, con buona pace della Federal Reserve, ma gli investitori sono in allarme per i profitti societari.

“Il problema e’ che troppe aziende che sinora non hanno deluso i mercati con i propri bilanci, hanno messo le mani avanti avvertendo che nell’ultimo trimestre dell’anno vendite e utili sono destinati a un sensibile calo”, spiega Paul Cherney, analista presso S&P Marketscope.

Sui listini hanno mostrato tendenza al rialzo il settore della grande distribuzione, auto, tabacco, trasporti ferroviari, ristorazione e farmaceutico.

In perdita il settore dell’abbigliamento, oro, semiconduttori, petrolio, gas naturali, e informatico.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore finanziario, Chase Manhattan Corp. (CMB), la seconda banca americana, ha annunciato la creazione di un nuovo fondo per consentire a investitori stranieri di acquisire partecipazioni in societa’ attraverso Chase Capital Partners, la divisione di venture capital di Chase. Il titolo ha chiuso la giornata praticamente invariato.

Nel settore farmaceutico, Eli Lilly (LLY) e Merck & Co. (MRK) sono stati oggi in rialzo dopo che la banca d’affari Goldman Sachs & Co. ha inserito le due societa’ all’interno della sua “recommended list”, l’elenco di titoli da raccomandare alla clientela. Il titolo Eli Lilly ha guadagnato il 3%, mentre Merck ha guadagnato il 2,5%.

Nel settore cartario, Weyerhaeuser Co. (WY) ha fatto pervenire agli azionisti della rivale Willamette Industries Inc. (WLL) un’offerta di acquisizione di $7,1 miliardi. Willamette ha chiesto ai suoi azionisti di attendere un parere del consiglio di amministrazione prima di prendere qualsiasi decisione. Il titolo Weyerhaeuser ha guadagnato il 2%, mentre il titolo Willamette ha perso l’ 1%.

Nel settore dei semiconduttori, Credence Systems (CMOS) ha guadagnato oltre il 16% nonostante abbia annunciato che il fatturato relativo al prossimo trimestre sara’ inferiore a quanto registrato nel trimestre precedente a causa di alcuni ritardi nei nuovi ordini.

Nel settore dei chip, Atmel (ATML) ha confermato questa mattina le proprie prospettive per il prossimo trimestre. La societa’ si attende un rialzo del fatturato dal 7% all’8% grazie alla forte domanda. Il titolo Atmel ha chiuso invariato la giornata di contrattazioni.

Sempre nel settore dei microprocessori, Broadcom (BRCM) ha guadagnato quasi il 12% dopo che Morgan Stanley Dean Witter ne ha aumentato il rating da “Outperform” a “Strong Buy”. Nonostante cio’, la banca d’affari ha ridotto il target sul prezzo della societa’ da $300 a $225.

Nel settore delle attrezzature per le telecomunicazioni, ADC Telecommunications (ADCT) ha battuto le aspettative degli analisti chiudendo il trimestre con un utile di 18 centesimi per azione. Il titolo ADC ha guadagnato quasi il 9%.

Nel settore industriale, Pall (PLL) ha annunciato utili di 21 centesimi ad azione, uno in piu’ dell’anno scorso, grazie all’aumento delle vendite. La societa’ di apparecchi per il filtraggio ha registrato un fatturato di $278,2 milioni. Il titolo Pall ha perso quasi l’ 1,5%.

Nel settore industriale, B.F. Goodrich Co. (GR) ha annunciato la vendita della sua divisione chimica a un gruppo di investitori privati guidato da AEA Investors Inc. per $1,4 miliardi in contanti e assunzione del debito. Il titolo Goodrich ha guadagnato oltre l’ 8,5%.

Nel settore automobilistico, la banca d’affari Prudential Securities ha diffuso oggi un comunicato secondo il quale General Motors Corp. (GM) potrebbe aver sospeso l’operazione di buyback per preparare lo scorporo di una divisione o altra transazione che coinvolge Hughes Electronics Corp.. Il titolo General Motors ha guadagnato il 3,5%.

Nel settore delle infrastrutture per le telecomunicazioni, Brocade Communications Systems, Inc. (BRCD) ha chiuso il trimestre con dati di bilancio record. Il fatturato si e’ attestato a $329,0 milioni, mentre gli utili netti sono saliti a $132,1 milioni. Nonostante gli ottimi risultati, il titolo ha perso il 4,5%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al New York Stock Exchange (dati non ufficiali di chiusura) con
rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure
definitive cliccando sul simbolo dei singoli titoli)
:

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

LU

Lucent Technologies

19,305,000

16.000

+0.125

+0.79%

T

AT&T

16,134,500

19.063

+0.375

+2.01%

EMC

EMC

15,510,000

72.875

-6.625

-8.33%

AOL

America Online

11,949,900

41.800

+1.240

+3.06%

TXN

Texas Instruments

11,241,500

38.875

-1.625

-4.01%

PFE

Pfizer

10,837,600

45.938

+0.938

+2.08%

NT

Nortel Networks

9,464,100

35.813

-1.313

-3.54%

NOK

Nokia

7,816,800

42.313

+0.313

+0.74%

MOT

Motorola

9,258,900

20.688

-0.063

-0.30%

CPQ

Compaq Computer

8,175,900

22.580

-0.520

-2.25%

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al Nasdaq (dati non ufficiali di chiusura) con rispettivi volumi,
prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure definitive cliccando
sul simbolo dei singoli titoli)
:

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

ORCL

Oracle 

73,265,900

22.625

-0.031

-0.14%

INTC

Intel

58,930,400

42.750

+0.719

+1.71%

CSCO

Cisco Systems

54,024,300

51.688

+0.688

+1.35%

MSFT

Microsoft

46,869,000

65.063

-1.938

-2.89%

WCOM

WorldCom

46,658,700

16.188

+0.781

+5.07%

CIEN

Ciena

37,335,600

73.500

-10.500

-12.50%

DELL

Dell Computer

32,738,900

21.813

-0.625

-2.79%

JDSU

JDS Uniphase

30,710,100

57.500

-2.594

-4.32%

SUNW

Sun Microsystems

30,095,200

79.750

-1.500

-1.85%

JNPR

Juniper Networks

23,716,900

115.750

+9.688

+9.13%