Società

WALL STREET SALE CON ULTIMI RISULTATI AZIENDALI

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Avvio di seduta in buon rialzo per gli indici americani, spinti da un flusso positivo di trimestrali che ha influito positivamente sul sentiment degli operatori Il Dow Jones e’ in rialzo dello 0.67% a 11177, l’S&P500 avanza dello 0.56% a 1275, il Nasdaq guadagna l’1.10% a quota 2096.

Il colosso petrolifero Exxon Mobil ha battuto facilmente le stime degli analisti, e lo stesso dicasi per il re dei cereali per la prima colazione, Kellogg’s. Tra le altre societa’ che hanno riportato risultati soddisfacenti nell’ultimo trimestre anche BSX, NOC, CMI, BEN e GR.

Nella giornata di ieri, il rapporto del Beige Book rilasciato dalla Fed aveva alzato le speranze di uno stop al rialzo del costo del denaro, a causa del rallentamento economico mostrato nei vari distretti americani. In mattinata gli aggiornamento dal comparto del lavoro e i numeri relativi ai nuoci ordini di beni durevoli si sono attestati entrami a livelli superiori alle attese del mercato. Alle 16:00 grande attenzione sul comparto delle case, da un po’ di tempo in una condizione di raffreddamento.

A porre un freno agli acquisti potrebbero essere le tensioni in Medio Oriente, intensificate dal proseguimento degli attacchi di Israele nelle aree del Libano. Gli scontri sembrano rendere vani i recenti sforzi di pace che non sembrano apportare alcun segno di miglioramento.

Nel settore energetico, i futures con scadenza settembre sono in rialzo di 39 centesimi a $74.33 al barile. Un sorprendente calo delle scorte di benzina, in questo periodo sorvegliate speciali dei trader, ha riportato gli acquisti sul comparto dopo il forte sell-off di inizio settimana.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ in leggero rialzo rispetto al dollaro a quota $1.2744. L’oro avanza di $10.80 a $645.50 l’oncia. In progresso, infine, i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 5.024%.