WALL STREET RITROVA I GIUSTI SPUNTI RIALZISTI

29 Ottobre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un’apertura in rosso, gli indici azionari Usa hanno ritrovato una certa forza, e sono riusciti a passare in territorio positivo.

Il DJIA e’ in rialzo dello 0.32% a 9779, lo S&P500 sale dello 0.18% a 1048 e il Nasdaq e’ in crescita dello 0.07% a quota 1933.

Tra i componenti dell’indice industriale, un elemento propulsore sulla via dei guadagni e’ Boeing, che avanza piu’ del 6% grazie alla trimestrale positiva e alle previsioni incoraggianti. In netto calo, invece, la farmaceutica Johnson & Johnson, a causa di problemi rilevati dalla Food and Drug Administration su un prodotto dell’azienda.

A livello di settori, in rosso il biotech, sul quale pesa la debole trimestrale di Gilead Sciences (-13%). Sostanzialmente invariato l’indice dei semiconduttori SOX, che risente del notevole guadagno messo a segno nella seduta di ieri; il SOX rimane comunque ai massimi delle ultime 52 settimane.

Tra i settori in crescita, si distinguono oro, tabacchi e difesa. I volumi a meta’ giornata al Nyse e Nasdaq sono rispettivamente di 671 e 968 milioni. Il rapporto advance/decline ai due exchange e’ di 1.826/1.266 e 1.506/1.447 (da Target News, in tempo reale per gli abbonati a INSIDER).

Passando al reddito fisso, ancora in calo i titoli di Stato, con il rendimento sul Treasury a 10 anni al 4,232%. Sui mercati valutari, il dollaro e’ in rialzo sull’euro, con il cambio a 1,1667.