WALL STREET RITRACCIA SULLA PARITA’

27 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Dopo la buona partenza gli indici americani hanno ceduto parte dei guadagni e a meta’ giornata si muovo poco sopra la linea di parita’. Il Dow Jones avanza dello 0.02% a 13880, l’S&P500 dello 0.08% a 1526, il Nasdaq guadagna lo 0.20% a 2704. C’e’ poca convinzione da parte degli operatori, soprattutto dopo i dati macro che hanno evidenziato l’ulteriore indebolimento del mercato delle case.

Il fatto incrementa si’ le possibilita’ di un proseguimento della politica accomodante da parte della Fed, ma continua allo stesso tempo ad evidenziare un deterioramento senza freni di uno dei comparti piu’ importanti dell’economia a stelle e strisce. Dopo il calo delle vendite di case esistenti nei giorni scorsi, oggi si e’ assistito anche ad un crollo delle vendite di case nuove, ai peggiori livelli di oltre 7 anni.

Cio’, associato al calo della fiducia dei consumatori e al rallentamento dell’attivita’ manifatturiera, pesa sul sentiment degli investitori che restano in preda ai forti dubbi circa le prospettive economiche. Gli altri dati macro diffusi prima dell’apertura hanno mostrato un rialzo del 3.8% del Prodotto Interno Lordo
nel secondo trimestre, e un calo dellerichieste di sussidio
da parte dei senza lavoro ai minimi livelli da maggio.

Passando alla cronaca societaria, soffre il colosso aerospaziale Boeing (BA) in seguito alla decisione della compagnia britannica British Airways di sospendere i rapporti commerciali con il gruppo a favore della rivale Airbus. Il focus sara’ incentrato anche sul comparto retail dopo i deludenti risultati fiscali della catena Rite Aid (RAD). Nel settore farmaceutico, riflettori puntati su Novartis (NVS) per via della mancata approvazione da parte della FDA sull’antidolorifico Prexige. Il titolo arretra dell’1.31%.

Il primo milione (di euro) e’ sempre il piu’ difficile. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Construction Materials +3.9%, Publishing & Printing +2.5%, Electronic Components & Equipment +2.1%, Tires & Rubber +1.7%, e Aluminum +1.7%. Tra i piu’ forti ribassi: Multi-Sector Holding -2.5%, Gold -2.5%, Oil & Gas Refining & Marketing -1.7%, Environmental & Facility Services -1.6%, e Autos -1.1%.

Alle 12.25 E.T. il volume di scambio e’ di 456 milioni di pezzi al NYSE e 740 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 1951 a 1166 al Nyse e 1459 a 1327 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 70 a 16 al NYSE e 46 a 24 al Nasdaq.