Wall Street, rintocchi stonati per l’opening bell

11 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Avvia la giornata in lieve calo la Borsa di Wall Street, incurante delle buone notizie provenienti dalla UE dove è stato raggiunto un accordo per aiutare la Grecia. Ad annunciarlo il presidente dell’Unione europea, Herman Van Rompuy, al termine del meeting a quattro che ha visto protagonisti la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente transalpino Nicolas Sarkozy, il premier ellenico George Papandreou ed il presidente della BCE Jean-Claude Trichet. Le buone notizie quest’oggi arrivano anche dal mercato del lavoro. Si attestano infatti a 440 mila le nuove richieste di sussidio alla disoccupazione in discesa di 43.000 unità rispetto al dato precedente. Le attese degli analisti erano per richiesta in calo di 12 mila unità. A beneficiare di questa buona notizia anche il biglietto verde che accelera Il cross EUR USD scambia a 1,3676, risalendo dai minimi giornalieri di 1,365 toccati poco dopo la pubblicazione del dato. L’altro dato previsto sulle vendite al dettaglio di gennaio, in calendario alle 14.30, invece è stato posticipato a domani a causa delle condizioni meteo avverse. Lo ha reso noto il Census Bureau statunitense. Più tardi, invece sarà reso noto il dato sulle scorte e vendite industria di dicembre. Sulle prime rilevazioni il Dow Jones mostra lima dello0,05% a 10033,17 punti, l’S&P500 scivola dello 0,12% a 1066,87 punti ed il Nasdaq cala dello 0,11% a quota 2145,1. Dal fronte societario, ancora una giornata di trimestrali con Pepsi Co che ha annunciato oggi i conti per il quarto trimestre con l’utile neto a di 90 centesimi per azione in linea con le attese degli analisti.