WALL STREET: RALLY DEGLI INDICI IN CHIUSURA

23 Giugno 2004, di Redazione Wall Street Italia

I mercati azionari americani si sono scrollati di dosso la debolezza iniziale e in chiusura hanno dato via a un buon rally, che ha interessato soprattutto i titoli tecnologici. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0.81% a 10477, il Nasdaq, piu’ vivace, l’1.35% a 2021. In progresso anche l’S&P 500 che segna un +0.85% e si porta a 1144.

Hanno contribuito a rischiarare la giornata alcune note positive provenienti dai settori network e tabacchi. SBC Communications ha annunciato una spesa di $6 miliardi in infrastrutture per la TV digitale entro i prossimi cinque anni e il colosso dei tabacchi RJ Reynolds ha ricevuto l’ok dalle autorita’ antitrust Usa sull’acquisizione di Brown Williamson.

I volumi sono stati, tuttavia, modesti: 1.5 miliardi di azioni scambiate al Nyse e 1.8 miliardi al Nasdaq. Alcuni analisti spiegano che la fiacchezza degli scambi e’ un elemento tipico del periodo estivo, che spesso finisce con il condizionare la performance del mercato.

Non contribuisce a movimentare le giornate il clima di attesa che si e’ creato in vista del duplice appuntamento del 30 giugno. In tale data e’ prevista la riunione della Federal Reserve sui tassi di interesse e il passaggio dell’Iraq a un governo iracheno ad interim.

E’ proseguita, nel frattempo, la stagione degli utili societari. Il corriere internazionale FedEx ha riportato risultati in linea con le attese. Dopo la chiusura delle borse pubblicheranno i risultati di bilancio Micron Technology e Bed Bath & Beyond.

Tra le blue chip del Dow Jones, da notare il forte ribasso Wal Mart che ha registrato la sesta chiusura negativa consecutiva. Il colosso del retail e’ finito nei guai a causa di una denuncia per discriminazione sessuale. Hanno chiuso in rosso anche Walt Disney, AIG ed American Express. Guidano la classica dei titoli migliori, invece, Alcoa, Boeing, Caterpillar, Altria e Unitecd Tech. [Vedi decine di azioni in movimento segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il
link INSIDER]

Sugli altri mercati, il dollaro ha chiuso in modesto recupero sull’euro con il cambio tra le due valute a $1.2087, contro i $1.2100 della chiusura di martedi’.

In ribasso il petrolio dopo la pubblicazione dell’incremento superiore alle attese del livello delle scorte registrato la scorsa settimana. Il future con consegna agosto ha chiuso a -75 centesimi a $37.50 al barile.

In lieve ripresa i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni si e’ attestato al 4.70% contro il 4.71% della chiusura di martedi’.