WALL STREET: QUALCHE PRESA DI PROFITTO SUL NASDAQ

4 Gennaio 2005, di Redazione Wall Street Italia

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta in denaro, a seguito del dato sugli ordinativi industriali risultato superiore alle stime e del dollaro in rialzo.

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in lettera di 7 punti a 10720, il Nasdaq è in ribasso di 21 punti a 2131 e l’S&P500 sta perdendo 3 punti a 1198.
Positive le performances dei settori energia, finanziari e “utilities”; in ribasso invece linee aeree, semiconduttori, trasporti e telecomunicazioni.
L’indice VIX si trova al livello di 13.99. L’indice ”advance/decline” sta facendo registrare una lettura di -1000. I volumi sul NYSE sono di 669 milioni di titoli scambiati.

Siamo dell’opinione che il ribasso di ieri sia stato principalmente dovuto a prese di profitto di inizio anno. La chiusura del 31/12/04 e’ stata a 10783.01 e ieri l’indice Dow Jones ha chiuso a quota 10729.43. E’ ora necessario che il mercato recuperi 53.58 punti, in modo da terminare la prima settimana del mese in rialzo che, secondo la teoria di gennaio, dovrebbe dare il trend al mese e all’intero anno.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

TRADING OPERATIVO:

Ieri pomeriggio abbiamo deciso di applicare una stop loss su VSEA e chiudere la posizione.

Questa mattina, fra le altre nostre posizioni, si stanno distinguendo in negativo i titoli di ADBL –5.6%, YHOO –1.49%, KLAC –1.5%, TXN –1.4% e NVLS –1.3%. GILD, TWP, NMGA, COH e VRSN sono pressoche’ invariati.

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Domani mattina, sara’ pubblicato il dato macro sull’indice ISM non-manifatturiero.

POSIZIONI RIALZISTE:

GILD (APERTA IL 27/9 A $35.80; ATTUALE $34.85; PERF –2.65%)

TWP (APERTA IL 29/9 A $43.65; ATTUALE $52.31; PERF +19.84%)

KLAC (APERTA IL 7/10 A $43.15; ATTUALE $44.61; PERF +3.38%)

TXN (APERTA IL 7/10 A $22.81; ATTUALE $23.84; PERF +4.52%)

PLT (APERTA IL 1/11 A $43.80; CHIUSA IL 28/12 A $40.78; PERF –6.89%)

GME (APERTA IL 23/11 A $20.50; CHIUSA IL 27/12 A $21.90; PERF +6.83%)

NMGA (APERTA IL 23/11 A $68.40; ATTUALE $70.20; PERF +2.63%)

URBN (APERTA IL 23/11 A $42.50; CHIUSA IL 27/12 A $44.29; PERF +4.21%)

COH (APERTA IL 23/11 A $49.0; ATTUALE $54.90; PERF +12.04%)

NVLS (APERTA IL 3/12 A $29.40; ATTUALE $26.89; PERF –8.54%)

SNDK (APERTA IL 3/12 A $24.25; CHIUSA IL 27/12 A $25.85; PERF +6.60%)

VSEA (APERTA IL 3/12 A $40.0; ATTUALE $36.50; PERF –8.75%)

ADBL (APERTA IL 13/12 A $28.20; ATTUALE $22.31; PERF –20.89%)

YHOO (APERTA IL 13/12 A $37.65; ATTUALE $37.61; PERF –0.11%)

VRSN (APERTA IL 28/12 A $34.05; ATTUALE $32.43; PERF –4.76%)