Società

WALL STREET PROSEGUI SUI RIALZI CON OUTLOOK TASSI

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

BORSA: WALL STREET POSITIVA SU PROBABILE STOP TASSI /ANSA

Wall Street procede su rialzi frazionali, incoraggiata dalla sensazione che nella prossima riunione del 20 settembre prossimo la Federal Reserve manterrà i tassi invariati come già fatto l’8 agosto scorso. Verso questo orientamento, in un clima di grande incertezza sulle prossime mosse della Banca centrale Usa, hanno pesato oggi l’ennesimo profit-warning giunto da una big del comparto costruzioni (Lennar) che conferma l’andamento a rilento del mercato immobiliare.

Una frenata di questo settore, uno dei maggiori sostegni dell’economia stelle e strisce, farà sentire – avvisano gli esperti – il suo impatto negativo in modo significativo sulla crescita Usa. Inoltre, a favore di un altro stop della Banca centrale Usa sono giunte le dichiarazioni del presidente della Fed di Cleveland Sandra Pianalto che ha definito l’ultima pausa “appropriata”, in quanto dà modo di valutare debitamente il quadro economico, su cui, oltretutto, gli effetti dei precedenti rialzi del costo del denaro “non sono stati ancora pienamente avvertiti”.

La Pianalto ha tuttavia ammesso che l’inflazione è “elevata” e rimane un motivo di preoccupazione. Wall Street si avvia comunque a chiudere la peggior settimana da circa due mesi sui timori di una frenata dell’economia e del riproporsi dell’allarme inflazione: lo S&P 500 ha perso l’1,1%, il Dow Jones lo 0,9% e il Nasdaq l’1,5%.

Guardando all’andamento dei singoli titoli, si segnala in positivo Amazon.com che avanza di 37 cents, a 30,09 dollari, dopo che ha annunciato il lancio di ‘Unbox’, il servizio che offre la possibilità di scaricare nel formato digitale gli show e i film di sei dei maggiori studi di Hollywood, inclusi 20th Century Fox e Warner Bros, di network televisivi come la Cbs e Fox e di canali tematici come Comedy Central e E! Entertainment. Male invece Lennar, divenuto il quarto gruppo costruttore a lanciare nella settimana un profit-warning per l’andamento fiacco della domanda nel comparto immobiliare. Lennar ha detto che, in base alle stime preliminari, i nuovi ordini sono calati nel trimestre del 5%.

Sorride Microsoft, in progresso di 8 cents, a 25,51 dollari, dopo che il gruppo ha annunciato che, a partire dal 2 novembre prossimo, intende offrire sul mercato giapponese (dove qualche giorno dopo uscirà la nuova Playstation 3 della rivale Sony) una versione economica della sua console Xbox 360.

Debole Hewlett-Packard, a 35,23 dollari, dopo che il procuratore generale della California, Bill Lockyer, ha avviato un’inchiesta sul gruppo dichiarando che si è svolta in termini illegali l’indagine interna volta ad appurare chi fosse ‘la talpa’ del Board che forniva ai media informazioni riservate sulle riunioni del direttivo e che è stata appunto identificata nel consigliere George Keyworth, invitato a dimettersi.

Quando sono trascorse due ore circa dall’avvio delle contrattazioni, questa la situazione dei principali indici della Borsa Usa: il Dow Jones sale dello 0,36% (11.372,18 punti), lo S&P 500 avanza dello 0,25% (1.297,22) e il Nasdaq è in progresso dello 0,33% (2.162,49).