WALL STREET PROSEGUE IN CALO DI OLTRE IL 3%

2 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Quando manca meno di un’ora alla chiusura delle contrattazioni, il paniere delle blue chip Dow Jones cede il 3,22% a 6.835,69 punti, mentre l’indice allargato S&P 500 lascia sul campo il 3,72% a 707,75 punti. L’indice composito Nasdaq perde il 3,09% a 1.335,28 punti.

A deprimere il morale degli investitori la forte perdita riportata da AIG e le deludenti notizie giunte dalle banche europee, che hanno alimentato i timori legati allo stato di salute del settore bancario e di conseguenza del resto dell’economia.

Il rosso di $61.7 miliardi registrato dal colosso American International Group, perdita piu’ consistente mai registrata da una societa’ statunitense, ha innescato un’ondata di vendite che ha spinto il Dow sotto quota 6.900 per la prima volta dal primo maggio 1997. Il valore del paniere risulta al momento piu’ che dimezzato rispetto ai 14.000 punti toccati a ottobre 2007, prima dello scoppio della crisi.