WALL STREET PROSEGUE DEBOLE E VOLATILE

7 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

A circa due ore dalla chiusura delle contrattazioni, i mercati americani proseguono deboli e volatili, con il VIX (VIX), il CBOE Market Volatility Index che segna un rialzo superiore all’1,5%.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Ad incoraggiare gli investitori agli acquisti fin qui sono state in particolare alcune notizie sul fronte terrorismo. L’intelligence americana, la CIA, ha fatto sapere di essere vicina alla cattura di Osama Bin Laden, mentre la Casa Bianca ha confermato che intanto il figlio maggiore del terrorista e’ stato catturato.

A favorire gli acquisti anche la notizia che la nuova risoluzione che Usa e Gran Bretagna ripresenteranno modificata all’Onu mira a ottenere il supporto dei membri del Consiglio che sono ancora indecisi.

La risoluzione in questione, inoltre conterra’ un ultimatum ben preciso. Se l’Iraq non si disarmera’ entro il 17 marzo, sara’ guerra.

Tra i fattori che hanno contribuito fin qui ad aiutare i listini, anche le dichiarazioni di Alan Greenspan sull’economia americana. Il numero uno della Banca Centrale ha detto che l’economia americana ha mostrato una capacita’ di recupero molto buona dal momento che gli Usa sono riusciti a resistere a una serie di colpi negativi senza sprofondare in una recessione ben piu’ grave di quella attuale.

Tuttavia sui mercati regna la cautela come mostrato dai volumi, piuttosto bassi anche oggi e che sottolineano la continua riluttanza da parte degli investitori ad impegnarsi su posizioni lunghe alla luce della debolezza economica – messa oggi in luce dai brutti risultati del rapporto sull’occupazione – e sull’incertezza sul fronte internazionale.

Sul fronte societario, a pesare sul Nasdaq e a tenere in rosso il settore chip (SOX), la revisione al ribasso delle stime sulle vendite el primo trimestre da parte del colosso dei chip Intel (INTC – Nasdaq).

Sul fronte dei guadagni va invece segnalato il settore aereo (XAL) che guadagna oltre il 3% dopo una nota della banca d’affari
UBS Warburg.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.