Wall Street prosegue a passo spedito, indici sui massimi

15 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Wall Street marcia a passo spedito, e gira la boa con gli indici in deciso rialzo e sui massimi intraday. Positivamente influenzata dall’Europa, la borsa più grande del mondo ha deciso oggi di soprassedere alla crescita sotto le attese dell’indice Empire State e al calo minore del consensus dei prezzi import, concentrandosi su altri aspetti molto più incoraggianti dei due indicatori: l’undicesimo mese consecutivo al di sopra dello zero dell’Empire, e il notevole rallentamento dei prezzi all’importazione su base annuale. In particolare, quest’ultimo dato allontana le paure per una eccessiva pressione inflazionistica e quindi per una più imminente stretta della politica monetaria. In secondo piano il dato sui flussi netti di capitale, positivi ma in rallentamento rispetto all’exploit di marzo. La ripresa dell’euro nei confronti del dollaro e l’attuale forza dei prezzi del petrolio stanno poi rafforzando ulteriormente la propensione all’acquisto, anche di asset più rischiosi. Tra le poche note stonate Best Buy, che affonda dopo conti deludenti. Occhi puntati su BP oggi in audizione davanti al Congresso statunitense per rispondere a pesanti accuse di negligenza. Questa sera alle 20.00 (2.00 di notte in italia), l’America sarà incollata alla tv per un prime time molto importante: il primo discorso alla nazione del presidente Obama dallo Studio Ovale della Casa Bianca. Obama parlerà della catastrofe nel Golfo del Messico e, probabilmente, della necessità che gli USA investino in fonti energetiche alternative per diminuire l’eccessiva dipendenza dall’oro nero. A tre ore dall’avvio delle ocntrattaizoni il Dow JOnes guadagna l’1,21%, l’S&P500 l’1,39%, il Nasdaq l’1,81%.