Wall Street positiva con dati sussidi e Pil

30 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza in rialzo per Wall Street, dopo la pubblicazione dei dati migliori delle attese, sulle richieste di disoccupazione negli Stati Uniti e la revisione al rialzo del Pil statunitense. Il Prodotto Interno Lordo del 2° trimestre, ha registrato una crescita dell’1,7% superiore al +1,6% stimato in precedenza ed atteso dagli analisti. Tuttavia va segnalato che il risultato resta lontano dal +3,7% dei primi tre mesi dell’anno. Bene anche il dato sul mercato del lavoro, con le domande di sussidi scese più del previsto. Altro dato positivo, l’indice dell’attività economica della città di New York, che ha mostrato a settembre il primo rialzo degli ultimi quattro mesi. Tra pochi minuti sarà diffuso anche il dato Usa sull’indice Pmi Chicago. La giornata è ancora fitta di appuntamenti. Atteso anche l’intervento del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, sulla riforma del sistema finanziario. Sulla scia dei dati diffusi, il panorama è migliorato anche nel Vecchio Continente, ma resta comunque una certa cautela, con gli investitori preoccupati dai tagli fiscali più massicci in Irlanda e dal downgrade sui titoli di stato spagnoli da parte di Moody’s. Sul mercato valutario, il biglietto verde recupera un po’ di terreno nei confronti dell’euro, che dal canto suo risente del caso Spagna ed Irlanda. Sostenuto l’oro che si riavvicina ai record storici. Sulle prime rilevazioni, il Dow JOnes mostra un rialzo dello 0,45% a 10.884,55 punti mentre il nasdaq sale dello 0,58% a 2.390,53 punti. Positivo anche il più ampio paniere S&P500 con un incremento dello 0,53% a 1.150,8 punti.