WALL STREET POCO MOSSA, CERCA UNA DIREZIONE

25 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Apertura poco mossa a Wall Street, dopo la sostenuta corsa di ieri. Il Dow Jones cede lo 0.09% a 12610, l’S&P500 lo 0.05% a 1439, il Nasdaq e’ in progresso dello 0.07% a 2467.

In mattinata il comparto tecnologico sta tentando di estendere i forti guadagni della seduta precedente, sostenuto dalle trimestrali di eBay ([[EBAY]]), Qualcomm ([[QCOM]])e Nokia ([[NOK]]). Nella giornata di ieri, i numeri incoraggianti diffusi da Yahoo! ([[YHOO]]) e Sun Microsystems ([[SUNW]]) avevano permesso al Nasdaq di realizzare un rialzo giornaliro dell’1.43%; l’ottimismo diffuso ha aiutato il Dow Jones a terminare la seduta ad un nuovo massimo storico.

Gli ultimi annunci societari sembrano controbilanciare le deludenti stime comunicate all’avvio della stagione degli utili, soprattutto perche’ giunte da alcuni colossi come Apple ([[AAPL]]), IBM ([[IBM]]) e Intel ([[INTC]]).

eBay ([[EBAY]]), il colosso delle aste online, tratta in rialzo di oltre il 12% nel preborsa, dopo che la societa’ ha riportato un livello di utili attestatosi al di sopra delle stime degli analisti. Bene anche NOK ([[NOK]]), salito del 6%, aiutato dalla robusta domanda per cellulari nei mercati emergenti, che ha influito positivamente su vendite ed utili.

Tra gli altri titoli, sale Netflix ([[NFLX]]), il colosso online specializzato nel noleggio di DVD, mentre, nel settore dell’auto, Ford ([[F]])tratta al ribasso dopo aver annunciato un’espansione delle perdite a $5.8 miliardi, o $3.05 per azione.

Sul fronte macro, le nuove richieste per sussidi di disoccupazione relative alla scorsa settimana hanno registrato un incremento di 36 mila unita’, salendo a quota 325.000. Le attese degli analisti erano per un valore di 310 mila. L’impatto sui mercati non e’ stato rilevante in quanto un rimbalzo del dato era atteso dopo essere scivolato ai minimi di febbraio la scorsa settimana.

Alle 16:00 ora italiana, l’attenzione si spostera’ sul comparto delle case, con la comunicazione dei dati sulle vendite di case esistenti, per cui e’ atteso un aumento rispetto allo scorso mese. Alla stessa ora sara’ disponibil anche l’Help-Wanted Index.

Dopo aver esteso i guadagni nelle ultime due sedute, nel comparto energetico il greggio continua a trattare sopra la soglia dei $55 al barile, in questo momento in ribasso di 11 centesimi a $55.26.

Hai gia’ provato le quotazioni in tempo reale e il book a 15 livelli dei 3200 titoli NASDAQ e dei 2764 titoli NYSE? Non morire di noia con le 299 azioni di Borsa Italiana, scopri le eccezionali performance di BOOK NASDAQ, clicca su INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ stabile rispetto al dollaro a quota 1.2974. L’oro avanza di $4.70 a $659.20 all’oncia. In ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.83%.