WALL STREET PIATTA, AIG RAVVIVA I FINANZIARI

8 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

Apertura sul filo della parita’ per gli indici americani, come suggeriva l’andamento dei futures.

Il Dow guadagna lo 0.10% a 10577 (+11 punti). Il Nasdaq avanza dello 0.10% a 2329 (+2 punti) mentre l’S&P 500 registra un incremento dello 0.13% a 2330 (+3 punti).

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

La giornata di oggi e’ priva di spunti macro. Gli operatori guardano ai nuovi accordi tra societa’. Ancora una volta fari puntati sul colosso assicurativo AIG (+6%), che ha raggiunto un accordo per cedere American Life Insurance alla newyorkese MetLife(+3.34%). L’operazione, che vale $15.5 miliardi in cash e azioni, segue quella annunciata la settimana scorsa con l’inglese Prudential per la vendita delle attivita’ asiatiche.

A febbraio, McDonald’s ha registrato vendite in crescita del 4.8% nei negozi aperti da almeno un anno.

Il produttore del BlackBerry e’ stato promosso dagli analisti di BMO a Outperform da Market Perform. Il titolo Research in Motion avanza del 2.26%.

Secondo il Wall Street Journal, le autorita’ inglesi avrebbero messo sotto inchiesta KRAFT FOODS. L’ipotesi e’ che abbia sviato dipendenti e investitori nel corso della battaglia per la conquista di Cadbury.

Tonfo a doppia cifra in apertura per Arrow Energy, che ha ricevuto una proposta di take over da parte di Royal Dutch Shell e Petro-China. L’offerta vale $4.05 per ogni azione Arrow piu’ un azione della nuova societa’.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico le quotazioni del greggio sono in rialzo superando quota $82. I futures con consegna aprile avanzano di $0.69 attestandosi a quota $82.19 al barile (+0.85%). Sul valutario la moneta unica viaggia a quota $1.3688 (+0.46%). L’oro torna a guadagnare $0.60 a quota $1135.80 l’oncia. Quanto ai Titoli di Stato, il rendimento sul benchmark decennale cresce attestandosi al 3.71%, massimi di due settimane.