Wall Street perde terreno nel giorno del Black Friday

26 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Esordio debole per la borsa americana, oggi a mezzo servizio dopo la pausa di ieri per la festa del Ringraziamento. I mercati americani termineranno le contrattazioni in via anticipata alle 19.00. Si guarda con molta attenzione all’atteggiamento degli americani nel giorno del Black Friday, che darà il via alla stagione degli acquisti natalizi, per verificare il sentiment sulla situazione economica corrente e sulla forza della ripresa economica che fin ora ha visto vacillare gli acquisti. Si spera che i forti sconti possano far tornare la voglia di shopping in Usa. La situazione europea continua a pesare sui mercati finanziari a stelle e strisce, per i timori di una propagazione a macchia d’olio della crisi del debito sovrano tra i paesi periferici dell’area euro. Il Portogallo ha smentito le voci che la vedevano in prima fila per una richiesta d’aiuti all’Ue nel giorno dell’approvazione del piano di bilancio 2011. Sulle prime rilevazioni il Dow Jones mostra un ribasso dell’1,07% a 11067,32 punti, l’S&P500 un decremento dello 0,94% a 1187,13 punti ed il Nasdaq una minusvalenza dello 0,75% a quota 2525,9.