WALL STREET PARTE MALE, S&P500 -0.5%

11 Febbraio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Dopo circa un’ora e mezza dall’avvio delle contrattazioni il Dow Jones perde lo 0.63% a 12105, l’S&P500 scende dello 0.50% a 1324, il Nasdaq perde lo 0.05% a 2304. Resta ancora forte incertezza tra gli operatori sullo stato dell’economia americana.

Ad imprimere maggiore pressione ai listini negli ultii minuti e’ stato il rapporto diffuso dal colosso delle assicurazioni, American International Group (AIG) sulle possibili perdite legate all’esposizione sui mutui e agli investimenti in CDO (Collateralized Debt Obligation). Il titolo, crollato ai minimi del marzo 2003, perde oltre 11 punti percentuali.

Tra le news dell’apertura, Bank of America e Chevron entrano a far parte del listino Dow Jones, prendendo il posto della conglomerata Altria e di Honeywell. Nel comparto hi-tech, Motorola (MOT) potrebbe associarsi al network di infrastrutture wireless con Nortel Networks (NT) secondo quanto scrive The Wall Street Journal.

Sul mercato ci sono sempre opportunita’. E con news gratis, non le trovi. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

A Wall Street, in assenza di dati macro di rilievo, l’attenzione continuera’ ad essere concentrata sul comparto tecnologico, in seguito al rifiuto di Yahoo! (YHOO) all’offerta di acquisto del valore di $42 miliardi, avanzata due settimane fa da Microsoft (MSFT). Il colosso di Bill Gates potrebbe ora rilanciare nel tentativo di rendere maggiormente appetibile la proposta, oppure potrebbe perseguire la strada di un takeover ostile. Ma non e’ da escludere l’ingresso di nuovi pretendenti al gruppo media online come piu’ volte si e’ vociferato nei giorni scorsi.

Tra le news di fusioni ed acquisizioni, riflettori puntati ancora sul comparto aereo. Delta Air Lines (DAL) e Northwest Airlines (NWA) potrebbero raggiungere presto un accordo di merger dopo aver gia’ discusso i dettagli sui piani gestiti dai sindacati dei piloti. Nel settore telecom, Motorola (MOT) e Nortel Networks (NT) sono in trattative per l’unificazione delle infrastrutture wireless, un’operazione che potrebbe originare vendite per $10 miliardi annui.

Sugli altri mercati, in leggero rialzo il petrolio. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna marzo segnano un progresso di $0.06 a $91.73 al barile. Sul valutario, stabile l’euro nei confronti del dollaro a 1.4509. L’oro e’ in rialzo di $4.30 a $926.60 all’oncia. In rialzo i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.6370%.

parla di questo articolo nel Forum di WSI