WALL STREET PARTE MALE, NASDAQ SOTTO QUOTA 2000

16 Aprile 2004, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta negativo per le borse americane, che risentono delle cattive notizie sia dal fronte macro che societario. Il Dow Jones cede lo 0.17% a 10379 e il Nasdaq lo 0.85% a 1985.

Anche oggi le maggiori perdite colpiscono i titoli tecnologici, sotto pressione dopo il warning sul secondo trimestre lanciato da Nokia. Il colosso dei cellulari pronostica un calo dei profitti e una crescita del fatturato piatta o leggermente negativa. Il titolo ha gia’ perso il 23% dal sei aprile scorso, quando l’azienda ha fornito un outlook debole sulle vendite di telefonini.

Contrastate le notizie dal fronte economico. Al buon andamento del settore immobiliare, che continua ad essere un punto di forza dell’economia Usa, fanno da contro altare i dati deludenti su produzione industriale e fiducia dei consumatori.

Nel mese di marzo i nuovi cantieri edili negli Stati Uniti sono saliti del 6,4%, a quota 2,007 milioni di unita’, contro gli 1.9 milioni stimati dal mercato. Nello stesso periodo e’ pero’ risultata in calo (-0.2%) la produzione industriale. Gli analisti avevano stimato un aumento dello 0.3%.

In flessione, infine, la fiducia dei consumatori redatta dall’Universita’ del Michigan. Il dato preliminare di aprile e’ sceso a 93.2 punti dai 95.8 di marzo, contro le attese di un incremento a quota 97.