Wall Street parte male in attesa del Fomc

10 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Avvio di seduta negativo per la borsa più grande del mondo, innervosita più che mai dall’ennesimo dato macro deludente. La produttività degli impianti non agricoli ha infatti segnato nel secondo trimestre un inatteso calo facendo tornare in auge i timori per un double dip , ovvero una doppia caduta in recessione. Non ha poi aiutato la crescita meno robusta delle attese dell’import cinese, sebbene la bilancia commerciale del colosso asiatico sia salita molto più del consensus. A questo punto i riflettori si puntano diretti sulla riunione del Fomc di questa sera. Il nulla di fatto in materia di tassi sembra scontato. Quello che si attende è una eventuale mossa di stimolo da parte della Federal Reserve per dare linfa ad una ripresa alquanto vacillante. Tra le opzioni più “papabili” il possibile acquisto si mutui o titoli di stato per abbassare i tassi a lungo termine. Le statistiche macro di oggi non sono terminate. Alle 16.00 ora italiana verranno diffuse le vendite all’ingrosso di giugno. Intanto un report sull’andamento delle catene retail ha evidenziato un aumento del 3,7% relativamente alla prima settimana di agosto. Sulle prime battute il Dow Jones mostra un calo dello 0,77% a 10.616 punti, l’S&P500 dello 0,77% a 1.119 punti, mentre il Nasdaq lascia sul parterre lo 0,97% a 2.283.