Wall Street parte in corsa galvanizzata da dati macro

9 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Incipit positivo per la borsa più grande del mondo, risollevata da alcuni dati macro migliori delle attese. Le richieste di sussidi alla disoccupazione sono scese molto più delle stime degli analisti facendo ben sperare per una ripresa del mercato del lavoro che, insieme a quello immobiliare, sono al momento i maggiori talloni d’Achille dell’economia nordamericana. A questo dato si aggiunge quello di ieri relativo alle offerte di lavoro, che a luglio hanno segnato un leggero incremento su base tendenziale ed un balzo del 30% su anno. Ottimo anche il dato sul deficit commerciale, sceso più del consensus e al ritmo più veloce degli ultimi 17 mesi grazie all’aumento dell’export e al contestuale calo delle importazioni. Restano sullo sfondo le indicazioni sullo stato di salute della locomotiva USA emerse ieri sera dal Beige Book e le nuove mosse di Obama, che intende tassare i ricchi e aiutare le classi medie. Sulle prime battute il Dow Jones segna un guadagno dello 0,85% a 10.475 punti, l’S&P500 dell’1% a 1.109 punti, il Nasdaq dello 0,98% a 2.250 punti.