WALL STREET PARTE CON UN PASSO INDIETRO

18 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Gli indici Usa avviano le contrattazioni lasciandosi alle spalle il rally di ieri, in cui il Nasdaq aveva messo a segno un recupero superiore al 3%. Gli investitori preferiscono optare per la prudenza, nell’attesa della pioggia di utili trimestrali che saranno comunicati nel corso della settimana dai big delle banche d’affari. Indifferente la reazione delle borse alla comunicazione dei dati macro positivi relativi all’ inflazione e ai nuovi cantieri edili di maggio.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Gli analisti temono che, sulla scia dei recenti scandali che hanno colpito l’intero comparto del brokeraggio, molte banche d’investimento annunceranno nuovi licenziamenti . Scetticismo anche sul recupero dell’industria dei PC, dopo il commento negativo di Morgan Stanley .

Ed e’ stata sempre Morgan Stanley a bacchettare il colosso informatico Ibm (IBM – Nyse), tagliando le stime sugli utili e sul fatturato. I mercati americani continuano inoltre a scontare le
continue tensioni in Medio Oriente , dopo l’ennesimo attentato sferrato a Gerusalemme. Non aiuta il commento della banca d’affari US Bancorp Piper Jaffray , che ha consigliato agli investitori di rimanere prudenti.

Dichiarazioni piu’ confortanti sono provenute invece da Merrill Lynch , che ha dichiarato che gli Usa non accuseranno una recessione a doppio minimo.

Settori

Finanziari (DJ_SCR ) sotto i riflettori. La paura dei nuovi licenziamenti segnalata sopra non e’ stata confermata dalla banca d’affari Lehman Brothers (LEH – Nyse), che non ha al momento annunciato tagli della forza lavoro. Lehman ha battuto le aspettative ma ha accusato una flessione del fatturato del 17%.

Occhi puntati sulla performance degli hardware (GHA ), che potrebbero accusare la decisione della banca d’affari Morgan Stanley di tagliare le stime sugli utili e sul fatturato del colosso informatico Ibm (IBM – Nyse). Il settore potrebbe tuttavia essere risollevato dal titolo della societa’ di comunicazioni Broadcom (BRCM – Nasdaq), il cui rating e’ stato tagliato da Morgan Stanley .

Sotto i riflettori anche i telefonici (XTC – Nyse), dopo che il colosso Worldcom (WCOM – Nasdaq) si e’ difeso dal downgrade di S&P .

Utili

Positivi i risultati della catena di distribuzione di prodotti elettronici Circuit City (CC – Nyse), che si sono rivelati al di sopra delle stime.

Migliori delle stime anche gli utili della societa’ retail Beast Buy (BBY – Nyse).

Da segnalare

Il listino hi-tech Nasdaq sta per annunciare una partnership con Commerzbank e Dresdner Bank .

La banca d’affari Goldman Sachs si e’ mostrata cauta sul colosso dei fast food McDonald’s (MCD – Nyse).

Ancora nei guai la societa’ delistata dal Nasdaq Adelphia Communications che non ha onorato un debito del valore di $51,25 milioni .

Dati macroeconomici

L’ inflazione relativa al mese di maggio si e’ rivelata invariata. Il “core rate” ha invece segnato un progresso dello 0,2%.

I nuovi cantieri edili hanno registrato a maggio una forte impennata, mettendo a segno un progresso dell’11,6%.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER. Abbonati subito!