WALL STREET PARTE BENE SOSTENUTA DALLE TRIMESTRALI

26 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta in rialzo per gli indici americani, sostenuti dalle ultime trimestrali, in particolare quella di Exxon Mobil e dai dati macro. Il Dow Jones guadagna lo 0.18% a 12156, l’S&P500 lo 0.26% a 1385, il Nasdaq e’ in rialzo dello 0.21% a 2361.

Dopo che la Fed ha lasciato invariati i tassi d’interesse al 5.25%, per la terza volta consecutiva, ed aver previsto una moderata crescita economica associata ad un rallentamento delle pressioni inflazionistiche, l’attenzione degli operatori torna a rivolgersi dunque agli utili aziendali.

In mattinata il colosso petrolifero Exxon Mobil ([[XOM]]) ha facilmente battuto le attese degli analisti, riportando un EPS di 18 centesimi superiore al consensus. La compagnia assicuratrice Aetna ([[AET]]) ha riportato risultati migliori delle attese grazie al calo dei costi sanitari e dell’incrmento delle sottoscrizioni. Bene anche Dow Chemical, con vendite record e l’annuncio di un piano di buyback di $2 miliardi.

Dopo la chiusura delle borse saranno disponibili i numeri finanziari del colosso informatico Microsft ([[MSFT]]) e di Sun Microsystems ([[SUNW]]).

Tra le trattative societarie, spicca l’offerta avanzata da un gruppo di investitori privati su Clear Channel Communications ([[CCU]]), la piu’ grossa radio nazionale americana. Le azioni del gruppo sono schizzate del 5.6% nelle contrattazioni del preborsa.

A sostenere gli indici e’ anche il balzo degli ordini di beni durevoli (+7.8%, massimo di sei anni), attestatisi a livelli nettamente superiori alle attese degli analisti (+2.3%). Il fatto ha momentaneamente allontanato le paure di un severo rallentamento economico. Nel mercato del lavoro, in lieve rialzo a 308 mila le nuove richieste per sussidi di disoccupazione. Alle 16:00 saranno resi noti i dati dal comparto delle case.

Nel settore energetico, il petrolio sta estendendo i forti guadagni di ieri, innescati dal calo inaspettato delle socrte di greggio. Nei primi scambi mattutini i futures con scadenza dicembre sono in rialzo di 20 centesimi a $61.60.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, in buon progresso l’euro nei confronti del dollaro a 1.2663. L’oro avanza di $7.00 a $597.80 l’oncia. In rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.743%.