WALL STREET PARTE BENE, SCOMMETTE SU GUERRA BREVE

3 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street parte nuovamente con la voglia di rialzo, dopo la seduta di mercoledi’, che ha portato il Dow Jones sugli 8.300 punti e il Nasdaq a un soffio da quota 1.400 . Anche nella sessione odierna, protagonista indiscussa della sessione e’ la guerra, che vede in primo piano l’avanzata delle truppe alleate a Baghdad.

Si torna a scommettere su una guerra breve, che potrebbe terminare anche nell’arco di qualche settimana.

Dopo l’iniziale disappunto, gli investitori non hanno dato peso alla comunicazione del dato relativo ai
sussidi di disoccupazione , rivelatosi peggiore delle stime.

“Se il conflitto dovesse terminare nell’arco di uno o due mesi, il rialzo dei mercati azionari potrebbe essere del 10 o anche del 20%”, commenta Han van Ree, di F. Van Lanschot Bankiers, intervistato da Bloomberg.com. “Non possiamo permetterci, al momento, di essere fuori da Wall Street.”

Aiutano gli indici anche il recupero del dollaro e il nuovo calo del petrolio .

In calo la performance dei titoli di stato americani, che continuano a perdere terreno.. Il rendimento dei treasury a dieci anni sale di cinque punti a quota 3,97% rispetto alla chiusura di ieri.

Tra i titoli, sotto i riflettori il colosso informatico Dell (DELL – Nyse). Il gruppo ha confermato, dopo la chiusura delle contrattazioni di ieri, le stime sugli utili e sul fatturato, non convincendo tuttavia gli analisti di Lehman Brothers e Merrill Lynch.

SUL FRONTE SOCIETARIO
Morgan Stanley ha rivisto al ribasso la valutazione sul comparto wireless (YLS ) da “in-line” a “cautious”, citando le valutazioni dei titoli e le ridotte aspettative sui titoli. Tagliato il rating su Verizon (VZ – Nyse). Alzato, invece, il giudizio di BellSouth (BLS – Nyse), premiata per i fondamentali dell’azienda.

Sul Dow Jones, occhio alla performance di Johnson&Johnson (JNJ -Nyse) ha ottenuto l’approvazione per la vendita sul mercato del farmaco Remicade.

Il gruppo media Aol-Time Warner e il retail di prodotti informatici Best Buy (BBY -Nyse) hanno sigliato un accordo, con il quale i servizi a banda larga di AOL saranno promossi in alcuni punti vendita della catena.

JMP Securities ha alzato il rating sulla societa’ di semiconduttori Advanced Micro Devices (AMD -Nyse) a “strong-buy”, confidando nel ritorno alla redditivita’ del gruppo in tempi piu’ ravvicinati rispetto al consensus di mercato.

Buona anche la performance del titolo del colosso della difesa Raytheon (RTN -Nyse), dopo la decisione della banca d’affari SG Cowen di alzare il rating a “outperform”.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.