WALL STREET: PARTE BENE IL MESE DI DICEMBRE

1 Dicembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Il mese di dicembre e’ partito all’insegna dei rialzi per le borse americane, spinte dalle buone notizie sulle vendite retail e dal crescente ottimismo degli operatori sulla ripresa dell’economia.

Ancora una volta la migliore performance la registra il Nasdaq, in progresso dell’1.19% a quota 1983. Il Dow Jones guadagna invece lo 0.83% a 9863 e l’S&P500 lo 0.75% a 1066 punti.

Una ventata d’ottimismo oggi e’ arrivata dai primi dati sulle vendite del Thanksgiving, la festa del Ringraziamento americana: rispetto all’anno scorso, il trend e’ in crescita del 5%. Il n.1 del comparto Wal-Mart nel solo venerdi’ successivo alla ricorrenza festiva ha registrato un record di vendite di $1.52 miliardi, contro gli $1.43 del 2002.

In crescita, inoltre, il comparto manifatturiero. Nel mese di novembre, l’indice ISM e’ salito a 62,8 punti, contro i 58,1 stimati dal mercato e i 57 del mese precedente. Si tratta del quinto mese consecutivo che l’ISM si conferma sopra la soglia dei 50 punti, barriera che divide una fase di espansione da una di recessione. Buone notizie anche dal settore hi-tech. La Semiconductor Industry Association ha reso noto che le vendite globali di chip a ottobre sono cresciute del 23% su base annua a $15,4 miliardi: e’ il maggiore incremento da 13 anni (da Target News, in tempo reale per gli abbonati a INSIDER).