WALL STREET: OTTIMA PROVA CON CASE E FINANZIARI

18 Maggio 2009, di Redazione Wall Street Italia

L’azionario americano mette a segno rialzi del 3% circa, permettendo allo Standard & Poor’s 500 di recuperare meta’ delle perdite subite la settimana scorsa, dopo che sono emersi segnali incoraggianti dal settore immobiliare e gli analisti hanno raccomandato di comprare i titoli Bank of America. Il Dow Jones ha guadagnato il 2.85% a 8504, l’S&P500 il 3.04% a 909, il Nasdaq e’ avanzato del 3.11% a 1732.

Ad alimentare l’ottimismo sui mercati ha contribuito la pubblicazione dell’indice sulla fiducia dei costruttori diffuso dalla National Association of Home Builders, balzato in maggio sui massimi di otto mesi a confermare l’idea secondo cui il peggio per il mercato immobiliare potrebbe essere ormai alle spalle. Tra i singoli settori a guidare i rialzi, oltre all’immobiliare, e’ quello finanziario, dopo che il costo dei presiti interbancari e’ scivolato sui livelli piu’ bassi in due mesi, a segnalare il continuo miglioramento delle condizioni dei mercati creditizi.

“E’ una corsa agli acquisti”, ha dichiarato Jeffrey Saut, chief investment strategist di Raymond James & Associates. “Le stime sugli utili sono state riviste sensibilmente al ribasso. Ormai e’ chiaro che le pessime cifre sul Pil registrate negli ultimi trimestri possono solo migliorare”

Non ne puoi piu’ della Borsa? Sbagliato, perche’ qualcuno guadagna sempre. Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

La settimana scorsa l’S&P 500 e’ scivolato del 5%, cancellando i guadagni accumulati sin qui dall’inizio dell’anno, dopo che l’indice aveva raggiunto il livello piu’ alto in sette mesi. Sono molte le grosse societa’, da Ford Motor a US Bancorp, che hanno lanciato piani di emissione di nuovi titoli per aumentare le proprie finanze. Nel periodo compreso tra il 9 marzo e l’8 maggio, il paniere allargato S&P 500 ha messo a segno un +37% nel rally di due mesi piu’ poderoso dagli anni ’30. Nonostante gli utili delle 445 societa’ componenti l’S&P 500 che sinora hanno riportato i conti trimestrali abbiano mostrato in media un calo del 37% rispetto ad un anno fa, le stime degli analisti sono state battute in media del 9.3%.

Nella seduta odierna i titoli Lowe’s hanno guadagnato piu’ dell’8%, dopo che la societa’ di vendite al dettaglio specializzata in prodotti per la casa ha riportato utili in calo del 22%, ma superiori alle stime degli analisti. La rivale Home Depot, che diffondera’ la propria trimestrale nella giornata di martedi’, ha guadagnato oltre il 6%.

Nel settore finanziario, Bank of America ha registrato un progresso di poco inferiore ai dieci percentuali, portandosi in testa al paniere bancario. La principale banca del Paese ha tratto giovamento da un report di Goldman Sachs, che ha aggiunto i titoli dell’istituto alla “Conviction Buy List”. Gli analisti citano i progressi compiuti nelle misure per aumentare le finanze e un altro trimestre “solido” nei business dei mutui e dei mercati di capitali.

Sugli altri mercati, in forte rialzo il greggio. I futures con consegna giugno hanno guadagnato $2.69 (+4.8%) attestandosi a quota $59.03 al barile. Sul valutario l’euro guadagna terreno nei confronti del dollaro. Nel tardo pomeriggio di lunedi’ a New York il cambio tra le due valute e’ di 1.3533. In calo l’oro: i futures con consegna giugno sul metallo prezioso hanno perso $9.60 a $921.70 l’oncia. In ribasso, infine, i Titoli di Stato, con il rendimento sul benchmark a 10 anni che e’ salito al 3.2110% dal 3.1230% di venerdi’.