WALL STREET: NESSUN CENNO DI RIPRESA SUGLI INDICI

14 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A piu’ di un’ora dalla chiusura delle contrattazioni a New York, il tabellone elettronico del Nasdaq accentua leggermente le perdite con una cessione di circa il 2,5%. Stabile in territorio negativo il Dow Jones.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

I titoli finanziari soffrono per i piani di ristrutturazione e i ‘profit warning’ annunciati da gruppi del calibro di Chase Manhattan e JP Morgan contribuendo in modo determinante a una cessione di oltre 100 punti sull’indice Dow Jones a meta’ seduta.

Il piccolo rally delle Blue Chip, che ieri ha salutato la sentenza della Corte suprema che ha dato a George W. Bush la Casa Bianca, e’ stato cancellato e l’indice ha fatto ancora un passo indietro.

Sui listini in generale sono in rialzo il settore delle attrezzature per ufficio, difesa, calzaturiero, chimico e dell’oro.

Perdono il settore bancario, trasporti, edilizia, trivellazione petrolifera, grande distribuzione, assicurativo.