WALL STREET: NASDAQ +8,75% DOPO TAGLIO FED

18 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Grande entusiasmo sui mercati USA dopo che la Federal Reserve, con un manovra del tutto inaspettata, ha tagliato i tassi d’interesse a breve di 50 punti base.

Il Nasdaq, dopo un balzo che lo ha portato sopra i 2.100 punti, segna ora un rialzo dell’8,75%. Il contratto future sul Nasdaq 100 sale di oltre l’11%.

Verificare aggiornamento future in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.

Forti anche i guadagni sul Dow Jones sul quale permane il blocco degli ordini automatici di acquisto, una misura preventiva per frenare l’eccesso di rialzo.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Gli analisti si interrogano sulla mossa della Fed, che ha colto tutti di sorpresa. Alan Greenspan, secondo i primi commenti a caldo, deve aver saputo qualcosa che non risultava dagli ultimi numeri macro-economici, per essere intervenuto in modo cosi’ drammatico (per ulteriori informazioni vai alla sezione RUMORS

che trovate sul menu in cima alla pagina).

L’annuncio della Fed ha dato forte impulso ai titoli del settore finanziario, molti dei quali sono stati sospesi al rialzo, come J.P. Morgan (JPM – Nyse), Citigroup (C – Nyse), e American Express (AXP – Nyse).

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore dei personal computer:

Hewlett-Packard (HWP – Nyse) ha fatto sapere questa mattina che non sara’ in grado di rispettare le stime di bilancio per il secondo trimestre a causa del “rapido deterioramento delle spese in Information Technology in tutto il mondo”. La societa’ sta guadagnando oltre il12%
(Vedi Utili: Hewlett-Packard lancia ‘profit warning’)

Nel settore dei media:

AOL Time Warner (AOL – Nyse), il piu’ grande gruppo media e Internet al mondo, ha conseguito per il primo trimestre un utile di 23 centesimi per azione, superiore di 3 centesimi a quanto previsto dagli analisti di First Call/Thomson Financial. In borsa sta conquistando circa il 10,5%
(Vedi Utili: Aol Time Warner batte le attese di mercato)

Nel settore finanziario:

J.P. Morgan Chase & Co. Inc. (JPM – Nyse) cresce di di quasi il 10,5%.
Il secondo gruppo bancario degli Stati Uniti, ha annunciato questa mattina di aver registrato nel primo trimestre dell’anno utili operativi in calo del 28% a causa delle negative condizioni dei mercati azionari.
(Vedi Utili: Jp Morgan chase -28% nel primo trimestre )

Merrill Lynch (MER – Nyse) ha comunicato che gli utili del primo trimestre sono scesi del 21% a causa del rallentamento dell’attivita’ di brokeraggio. La societa’ sta conquistando quasi il 9,5%
(Vedi Utili: Merrill Lynch in calo nel primo trimestre )

Nel settore delle bevande analcoliche:

Il gigante delle bevande Coca-Cola Co. (KO – Nyse), una blue chip dell’ indice Dow Jones, ha riportato nel primo trimestre dell’anno un utile di $863 milioni, pari a 35 centesimi per azione. La societa’ sta guadagnando circa il 3%.
(Vedi Utili: Coca-Cola batte aspettative )

Nel settore automobilistico:

Il gigante dell’auto General Motors Corp (GM – Nyse). una blue chip dell’indice Dow Jones, ha conseguito nel primo trimestre dell’anno utili doppi rispetto alle attese di Wall Street (consenso First Call/Thomson Financial). In borsa sale in questo momento di quasi il 6,5%.
(Vedi Utili: General Motors raddoppia rispetto attese)

Nel settore farmaceutico

Il colosso farmaceutico Pfizer Inc. (PFE – Nyse) sta lasciando oltre il 2,5%. La societa’ ha registrato nel primo trimestre dell’anno un utile di $2,13 miliardi, pari a 33 centesimi per azione. Il dato e’ superiore di due centesimi alle attese di Wall Street (First Call/Thomson Financial).
(Vedi Utili: Pfizer (Viagra) batte aspettative per poco )

Nel settore industriale

Il gigante industriale Tyco International Ltd. (TYC – Nyse) sale del 9,5% ha visto nel primo trimestre dell’anno un utile operativo di $1,16 miliardi, o 65 centesimi per azione. Il dato e’ superore alle aspettative di Wall Street (First Call/Thomson Financial), pari a 61 centesimi.
(Vedi Utili: Tyco International oltre attese mercato )

Nel settore cartario

La conglomerata International Paper Co. (IP – Nyse), una blue chip dell’indice Dow Jones, ha registrato nel primo trimestre dell’anno utili di 5 centesimi per azione, in linea con il consenso di Wall Street (First Call/Thomsn Financial). La societa’ sta guadagnando il 4,5% (Vedi Utili: International Paper in linea con attese )