WALL STREET: NASDAQ -6%, DOW CEDE OLTRE IL 2%

17 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Nei primi febbrili minuti seguiti al suono della campana che ha dato inizio agli scambi sulle piazze USA, gli indici registrano tutti forti ribassi.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in PRIMA PAGINA

Il Nasdaq e’ in discesa libera, e perde circa 100 punti, pari al 6%, mentre il Dow Jones cede oltre 200 punti (-2,3%).

I trader sul floor sembrano tuttavia tranquilli, e una reazione negativa in apertura era gia’ stata prevista da molti analisti.

Tra i settori piu’ colpiti quelli semiconduttori e del comparto personal computer, oltre ai titoli del settore trasporti, come del resto era prevedibile.

Tra questi, Northwest Airlines, che cede quasi il 40%, Frontier Airlines e SkyWest.

Altre azioni quotate sul NYSE di altri principali vettori aerei non hanno ancora iniziato gli scambi a causa di “sbilanciamenti” negli ordini di acquisto e vendita.

Xerox Corp. (XRX – Nyse), colosso delle stampanti e fotiocopiatrici, ha detto a
General Electric Co. (GE – Nyse) che e’ pronto ad acquisire le sue divisioni americane e ha provvisto l’azienda con $1 miliardo di prestiti garantiti.

American International Group Inc. (AIG – Nyse), societa’ assicurativa, ha previsto perdite di $500 milioni in seguito all’attacco di martedi’.
L’American International Group Inc. (AIG – Nyse)(AIG) ha dovuto affrontare richieste per perdite pari a $30 miliardi, conseguenza generalizzata nel settore assicurativo.

AMR Corp. (AMR – Nyse), gruppo proprietario di American Airlines, verra’ fortemente colpito dall’ingente diminuzione del traffico aereo.

Altre societa’ del settore aereo in crisi:
UAL Corp.’s (UAL – Nyse)
Delta Air Lines Inc. (DAL – Nyse), America West Holdings Corp. (AWA – Nyse).
L’International Air Transport Association ha detto che la perdita globale accusata da tale settore dovrebbe raggiungere i $10 miliardi.

General Electric Co. (GE – Nyse), colosso industriale, ha detto che il terzo trimestre stimera’ una perdita di 400 milioni dopo la strage del WTC.
La perdita’ sara’ di 31 centesimi per azione con un valore di $ 39.35.