WALL STREET: NASDAQ +4,8%, SCATTA BLOCCO AL NYSE

5 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Pochi minuti dopo l’apertura delle borse USA, gli indici si presentano ampiamente in territorio positivo. A guidare i rialzi e’ il Nasdaq che, sostenuto dal comparto dei personal computer e da Yahoo!, guadagna il 4,8%.

Bene anche i titoli del mercato allargato, come dimostrano il Dow Jones e l’S&P 500, in rialzo entrambi di circa il 2%. Il Dow si e’ ripreso quota 9.700.

Per prevenire il rischio di un eccesso di rialzo, le autorita’ di borsa del New York Stock Exchange hanno attivato il blocco aglia ordini automatici di acquisto.

Dopo la pioggia di ‘profit warning’ delle scorse settimane, oggi a Wall Street si respira un’aria nuova, grazie al gigante dei personal computer, Dell.

La societa’ texana, uno dei simboli della Nuova Economia, ha infatti annunciato che chiudera’ il primo trimestre in linea con le previsioni degli analisti.

Un annuncio che, proprio perche’ inatteso, ha avuto l’effetto di galvanizzare tutto il comparto dei PC, uno dei primi ad essere colpito da quell’epidemia di ‘profit warning’ e ‘downgrading’ che ha contribuito a spingere il Nasdaq ai livelli dell’ottobre 1998.

Notizie positive arrivano anche da un altro emblema della ‘New Economy’. Questa mattina la banca d’affari Lehman Brothers ha infatti alzato il rating di Yahoo!, portandolo da ‘Market Perform’ a ‘Buy’.

Holly Becker, l’analista che ha steso il rapporto sul primo portale Internet del mondo, sostiene infatti che il prezzo del titolo e’ ora sufficientemente basso per comprare.

Il titolo Yahoo! ha chiuso la seduta di mercoledi’ a quota $12,43, lontano dal massimo raggiunto nelle ultime 52 settimane pari a $173.

Sugli scudi anche uno dei colossi della ‘Old Economy’ americana. Questa mattina, il gigante dell’alluminio, Alcoa, ha reso noto di aver chiuso il primo trimestre con un utile superiore alle aspettative dei principali analisti di Wall Street. Il titolo Alcoa fa parte delle trenta blue chip del Dow Jones Industrial Average.