WALL STREET: LE VENDITE FRENANO GLI INDICI

14 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Indici in calo nella seduta pomeridiana, nonostante i positivi risultati trimestrali di Home Depot (HD – Nyse) e Deere & Co (DE – Nyse).

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

Sul mercato si fa sentire l’allarme utili di Wal-Mart (WMT – Nyse), una delle piu’ grande catene di grandi magazzini al mondo e fra le trenta blue chip del Dow Jones, che ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto di $1,62 miliardi, pari a 36 centesimi per azione, praticamente piatto rispetto agli $1,6 miliardi, o 36 centesimi per azione, avuti nello stesso periodo del 2000.

UTILI: WAL-MART RIDUCE STIME SU TERZO TRIMESTRE
UTILI: WAL-MART $1,62 MLD, PIATTI SULL’ANNO

Home Depot, la piu’ grande catena di negozi per il bricolage e il fai da te, ha riportato per il suo secondo trimestre fiscale un utile netto di $924 milioni, o $0,39 per azione.

UTILI: HOME DEPOT BATTE LE ASPETTATIVE

Inciampa sulle prese di beneficio contribuendo a fermare il listino dei titoli industriali Deere & Co, produttore di macchinari industriali, che ha riportato per il secondo trimestre dell’anno, il suo terzo fiscale, un utile netto di $71,8 milioni, pari a 30 centesimi per azione.

UTILI: DEERE & CO SUPERA LE ASPETTATIVE

Nel settore Internet eBay (EBAY – Nasdaq), la piu’ grande casa d’aste online al mondo, ha esteso l’accordo di partnership con il colosso media AOL Time Warner (AOL – Nyse) per promuovere il proprio sito sul network AOL e le pubblicazioni del gruppo.

INTERNET: EBAY ESTENDE PARTNERSHIP CON AOL

Poco entusiasmo anche dal fronte macroeconomico, dove le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono rimaste invariate nel mese di luglio.
VEDI:


USA: VENDITE AL DETTAGLIO INVARIATE IN LUGLIO