WALL STREET INIZIA LA SETTIMANA CON IL SEGNO PIU’

18 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street da’ avvio alle contrattazioni all’insegna degli acquisti.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Gli investitori accolgono con favore l’accordo che i Quindici dell’Unione europea hanno raggiunto sull’affaire Iraq, secondo cui la guerra dovrebbe essere considerata l’ultima opzione. A dare conforto ai mercati e’ anche la performance del dollaro, che recupera terreno contro l’euro dopo le notizie provenienti dal fronte internazionale.

Ed e’ di pochi minuti fa , la notizia diffusa dall’agenzia di stampa tedesca DPA secondo cui l’Iraq avrebbe chiesto all’Iran di dare esilio politico a Saddam Hussein .

Sul fronte societario, si mette in luce il balzo del colosso Intel (INTC – Nasdaq). Il gigante ha lanciato oggi un nuovo chip nel mercato chip delle telecomunicazioni che, secondo alcune vvoci di mercato, potrebbe scatenare una battaglia con Texas Instruments, mettendo a repentaglio societa’ minori, quali Broadcom (BRCM – Nasdaq),
Nvidia (NVDA – Nasdaq), Qualcomm (QCOM – Nasdaq (QCOM) e Agere (AGR.A – Nasdaq).

Sul Dow si mettono in luce i risultati relativi al quarto trimestre fiscale della societa’ retail e blue chip Wal-Mart (WMT – Nyse). Gli utili del colosso hanno battuto le stime di mercato per un penny.

Sotto i riflettori anche il titolo Microsoft (MSFTT – Nasdaq), che oggi avvia le contrattazioni sulla scia dello split azionario annunciato nel mese di gennaio.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.