WALL STREET: INDICI USA INVARIATI A META’ SEDUTA

9 Novembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta in leggera lettera, in attesa dei risultati trimestrali di Cisco Systems (CSCO) di questa sera e del meeting della Fed di domani. Il prezzo del greggio rimane intorno ai $50 al barile.

Al momento, l’indice Dow Jones sta perdendo 14 punti a 10377, il Nasdaq è in ribasso di 2 punti a 2036 e l’S&P500 è in lettera di 2 punti a 1162.
Positive le performances dei settori immobiliare ed Internet; in ribasso invece farmaceutico e semiconduttori, dopo i commenti non positivi di Thomas Weisel.
Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Le letture del rapporto “put-call” sono state del 130% alle 10:00 e del 129% alle 11:00.
L’indice VIX si trova al livello di 13.65. L’indice ”advance/decline” sta facendo registrare una lettura di +100. I volumi sul NYSE sono di 618 milioni di titoli scambiati.

L’indice Dow Jones ha chiuso a quota 10391, facendo segnare nelle ultime due settimane un rialzo da 9700 a 10400, interrompendo cosi’ la linea di downtrend (circa 10360) cominciatasi a formare a febbraio.

E’ importante notare che sia il massimo di febbraio che il minimo di ottobre sono stati toccati in corrispondenza di non-conferme. Infatti, a febbraio, il Nasdaq non ha confermato il movimento rialzista del Dow, mentre ad ottobre sia il Nasdaq nuovamente che l’indice ‘advance/decline’ non hanno confermato il minimo relativo.

Abbiamo cosi’ assistito ad una non-conferma negativa a febbraio in coincidenza di un movimento rialzista e ad una non-conferma positiva in ottobre in coincidenza di un movimento ribassista. Venerdi’, il livello di ipercomprato del mercato ha fatto segnare una lettura di +6.5, livello gia’ raggiunto ai massimi di agosto quando il Dow era salito da 9700 a 10400. Vorremmo ora assistere a qualche altra sessione di pausa/ritracciamento, prima di un nuovo tentativo di rialzo.

TRADING OPERATIVO:

Questa mattina, la maggior parte delle nostre posizioni sta scambiando in lettera, con l’eccezione di TWP +1.1% e GILD +0.5%. KLAC e TXN stanno perdendo oltre l’1%; PETC, VRSN e AEOS si trovano in ribasso dello 0.5% circa, mentre PLT, YHOO e WSM sono in lettera di pochi centesimi.

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Questa sera dopo la chiusura, Cisco Systems (CSCO) pubblichera’ i risultati trimestrali.

Domani mattina, comincera’ il meeting della Fed.

Domani dopo la chiusura, Cisco Systems (CSCO) pubblichera’ i risultati trimestrali.

POSIZIONI RIALZISTE:

GILD (APERTA IL 27/9 A $35.80; ATTUALE $6.97; PERF +3.27%)

TWP (APERTA IL 29/9 A $43.65; ATTUALE $44.95; PERF +2.98%)

KLAC (APERTA IL 7/10 A $43.15; ATTUALE $44.94; PERF +4.15%)

TXN (APERTA IL 7/10 A $22.81; ATTUALE $24.43; PERF +7.10%)

YHOO (APERTA IL 25/10 A $34.70; CHIUSA IL 3/11 A $39.15; PERF +12.82%)

XMSR (APERTA IL 25/10 A $32.50; CHIUSA IL 3/11 A $33.60; PERF +3.38%)

PLT (APERTA IL 1/11 A $43.80; ATTUALE $44.80; PERF +2.28%)

PETC (APERTA IL 5/11 A $35.98; ATTUALE $35.02; PERF –2.67%)

YHOO (APERTA IL 8/11 A $36.85; ATTUALE $37.06; PERF +0.57%)

VRSN (APERTA IL 8/11 A $27.40; ATTUALE $27.77; PERF +1.35%)

WSM (APERTA IL 8/11 A $39.12; ATTUALE $39.10; PERF –0.05%)

AEOS (APERTA IL 8/11 A $41.94; ATTUALE $42.26; PERF +0.76%)