WALL STREET: INDICI RIALZANO LA TESTA

10 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

In crescita gli indici americani nel primo pomeriggio, con il Dow Jones sostenuto in particolare dai rialzi del settore retail (DJ_RTS – Nyse) sulla scia dei giudizi positivi su Wal-Mart (WMT – Nyse) e con il Nasdaq trainato dai guadagni dei software – sospinti dalle dichiarazioni confortanti di Check Point Software (CHKP – Nasdaq) – e dei biotecnologici.

Dopo essere stati delusi dai commenti negativi di Merrill Lynch e di Salomon Smith Barney sui mercati azionari, gli investitori hanno accolto con sollievo la nota della guru Abby Cohen di Goldman Sachs secondo la quale l’indice S&P 500 sarebbe attualmente sottovalutato di oltre il 20% . (per saperne di piu’ vedi sotto)

A portare preoccupazione e poi sollievo sulle borse, anche l’annuncio di uno sventato attacco terroristico con bomba atomica contro gli Usa.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

I SETTORI IN MOVIMENTO

SOFTWARE (GSO). In crescita il settore trainato in particolare dai rialzi di Adobe (ADBE – Nasdaq), Siebel Systems (SEVL – Nasdaq), BEA Systems (BEAS – Nasdaq), A trainare il comparto Check Point Software (CHKP – Nasdaq) ha annunciato che i mesi di aprile di maggio stanno andando molto bene e che il gruppo e’ quindi fiducioso sulle stime del mercato per corrente trimestre .

BIOTECH (BTK). In salita il settore nonostante il calo di Imclone (IMCL – Nasdaq), che cede piu’ del 5% dopo la notizia che alcuni dipendenti avevano saputo ben tre giorni prima della comunicazione ufficiale, che il farmaco Erbitux era stato respinto dalla Food and Drug Administration. A guidare i rialzi del settore, e’ invece Genzyme Molecular Oncology (GZMO – Nasdaq) – divisione di Genzyne Corporation (GENZ – Nasdaq) – che guadagna oltre il 31% dopo il successo della ricerca su un vaccino contro il cancro.

RETAIL (DJ_RTS). Bene il comparto trainato dai guadagni di Wal-Mart (WMT – Nyse) che secondo WR Hambrect’s continuera’ a battere le stime di mercato relative agli utili per il resto dell’anno. Anche Goldman Sachs si e’ espressa fiduciosa sull’azione, raccomandandone l’acquisto.

FARMACEUTICI (DRG). In forte salita il settore trainato dai rialzi di GlaxoSmithKline (GSK – Nyse) che ha dalla Food and Drug Administration la reintroduzione sul mercato di un farmaco. Guadagnano Merk (MRK – Nyse) e Pfizer (PFE – Nyse).

SEMICONDUTTORI (SOX). In rialzo il comparto, nonostante un commento sconfortante di John Roque , senior vice president per Arnhold & S. Bleichroeder, secondo il quale l’indice SOX potrebbe ritestare presto quota 350 (la quota minima toccata all’inizio di ottobre dello scorso anno) e poi scendere ancora.
Debole Intel (INTC – Nasdaq) che oggi ha ricevuto un giudizio positivo di First Albany. (venerdi’ INTC ha perso oltre il 18%sulla scia di un allarme utili ) In progresso anche Texas Instruments (TXN – Nyse). Male Micron Technology (MU – Nyse)

INFRASTRUTTURE PER TLC E INFRASTRUTTURE PER INTERNET (NWX). In guadagno il comparto nonostante alcune notizie sconfortanti. I due giganti del settore Juniper Networks (JNPR – Nasdaq) e Tellabs (TLAB – Nasdaq) sono stati infatti bacchettati dalla banca d’affari UBS Warburg , che ha tagliato le stime sugli utili e sul fatturato del 2002 e del 2003 delle due societa’.
Debole il colosso Cisco (CSCO – Nasdaq), il cui rating e’ neutral per la banca d’affari Bear Stearns .

WIRELESS (YLS) Bene il comparto su cui prevalgono le notizie positive. Le banche d’affari hanno infatti espresso giudizi contrastati sul settore . In particolare JP Morgan ha emesso un upgrade sul colosso finlandese Nokia (NOK – Nyse) e sulla rivale Ericsson (ERICY – Nasdaq), sottolineando che i titoli scontano gia’ gli scenari difficili per il comparto. Merrill Lynch ha invece tagliato le stime sui risultati 2002-2003 di Nokia. A sostenere il comparto e’ anche il titolo del produttore di computer palmari Palm (PALM – Nasdaq), che guadagna oltre il 20% dopo la notizia che sta lanciando un nuovo sistema operativo che migliorera’ la tecnologia dei palmari.

INTERNET (DOT ). In rosso il settore che accusa le perdite del colosso Amazon.com (AMZN – Nasdaq), penalizzato da un articolo negativo di Barron’s , che ha riportato una dichiarazione di un analista di Prudential che ha deciso di tagliare il target sul prezzo per il titolo a 12 mesi a $10 (il titolo venerdi’ ha chiuso a $18,58). Cede anche Aol Time Warner (AOL – Nyse)

PETROLIFERI (OIX) (XOI – Nyse). In ribasso il settore che sconta la nota avversa di Prudential che ha tagliato il giudizio sul settore da ‘market perform’ a to “underperform”, citando le prospettive ‘opache’ per i rifornimenti e la domanda, nonche’ una valutazione eccessiva per i titoli delle maggiori societa’.
Tagliato il giudizio su British Petroleum (BP – Nyse), Royal Dutch (RD – Nyse) e Shell Transport (SC – Nyse) a “sell,” .

BROKERAGGIO (DJ_SCR ). In ripresa il comparto che sembra lasciarsi alle spalle la nota negativa di J.P. Morgan su Merrill Lynch (MER – Nyse). Il settore era stato anche bastonato dal giudizio poco confortante di UBS Warburg sui broker.

DA SEGNALARE IN PARTICOLARE

Numerosi, e contrastanti, oggi, i commenti delle banche d’affari sui mercati azionari:

Merrill Lynch ha puntualizzato che le azioni non hanno ancora toccato il fondo .

Salomon Smith Barney ha tagliato le stime sull’S&P 500 e sul Dow Jones.

– Abby Cohen, chief strategist di Goldman Sachs ritiene invece che l’indice S&P 500 sia attualmente sottovalutato di oltre il 20% .

Sui tassi d’interesse

Bill Dudley, chief economist della banca d’affari Goldman Sachs ritiene che la Federal Reserve decidera’ di alzare i tassi di interesse durante il meeting del 6 novembre.
Nel caso in cui cio’ non dovesse avvenire, Dudley sottolinea che l’adozione di una politica monetaria restrittiva potrebbe essere rinviata al 2003.

Acquisizioni & Merger

Prima dell’inizio delle contrattazioni il circuito elettronico Instinet ha comunicato l’acquisto della rivale Island per $508 milioni.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER. Abbonati subito!